casale

CASALE FBC – SERAVEZZA POZZI 4-1

Reti: pt 33’ Coccolo (C), 35’ Maccabruni (S); st 2’ (su rig) e 17’ Di Renzo (C), 46’ Angelo Buglio (C)

Casale Fbc (4-2-3-1): Rovei; Bianco (48’ st Provera), Cintoi, Villanova, Fabbri; Todisco (34’ st Angelo Buglio), Di Lernia; Coccolo (45’ st Vecchierelli), Poesio, Lamesta (40’ st Pinto); Cappai (1’ st Di Renzo). A disp: Hoxha, Brugni, Chiesa, Petrillo. All.: Francesco Buglio

adv-453

CASALE MONFERRATO – Dopo aver raccolto solo tre punti nelle ultime quattro partite, il Casale Fbc ritorna alla vittoria (mancava da oltre un mese, ultimi 3 punti lo scorso 3 novembre con il 3-1 a Chieri) con un rotondo 4-1 contro il Seravezza Pozzi dell’ex Marinai, assente e nemmeno portato in panchina. Dopo aver chiuso il primo tempo sull’1-1, risulta decisiva la doppietta ad inizio ripresa del neoacquisto e neoentrato Di Renzo, autore di una pregevole doppietta: rigore e gol di tacco. Padroni di casa temporaneamente acciuffati sull’1-1 da un’inzuccata di Maccabruni, con quinto gol consecutivo di testa subito su palla inattiva nelle ultime quattro partite. Successo importante in chiave play off e ricostituente iniezione di fiducia per i “Neri” che, dopo la 15ª giornata, riassaporano i quartieri alti della classifica con 24 punti in classifica (in condominio con la Caronnese, prossima avversaria fuori casa), a sole due lunghezze dalla capolista Sanremese che deve recuperare mercoledì prossimo lo scontro diretto contro il Prato. Campionato sempre più avvincente ed equilibrato con sette squadre raccolte in tre punti.

La cronaca. Pomeriggio freddo (8 gradi) con cielo coperto e qualche timido ed occasionale raggio di sole. Terreno pesante ed in precarie condizioni con ampie zone del campo “rattoppate” con l’utilizzo di molta sabbia. Sugli spalti presenti circa 300 infreddoliti spettatori. Tra i nerostellati assente l’infortunato Mullici. Di Renzo parte dalla panchina, mentre Mair non è nemmeno in panchina. Probabile che la sua breve esperienza in nerostellato (debutto ad ottobre e un gol segnato) sia già al capolinea. Il tecnico nerostellato Francesco Buglio schiera il collaudato modulo 4-2-3-1. I toscani allenati da mister Walter Vangioni devono rinunciare allo squalificato bomber Grassi. Dopo oltre mezz’ora di equilibrio ed assenza di azioni degne di nota, la partita si sblocca al 33’ con il vantaggio del Casale. Calcio d’angolo battuto da Lamesta e colpo di testa vincente di Coccolo, al sesto centro stagionale: 1-0. Nemmeno il tempo di gioire ed il Seravezza Pozzi pareggia. Calcio di punizione dalla sinistra di Granaiola (35’) e inzuccata di Maccabruni che supera Rovei: 1-1 e Casale nuovamente punito di testa su palla inattiva.

La ripresa (giocata con l’illuminazione artificale) si apre con una importante novità nell’undici nerostellato. Entra Di Renzo per Cappai. Mossa che si rivelerà subito azzeccata e decisiva. Al 2’ punizione di Poesio per Cintoi in area, tocco di braccio di Giordani e calcio di rigore assegnato dal direttore di gara e trasformato con freddezza da Di Renzo che supera Petroni: 2-1. Il Casale diventa protagonista del campo. Al 12’ contropiede di Lamesta con conclusione respinta da Petroni. Dall’altra parte (15’) pericolosa uscita a vuoto di Rovei, si insinua Vitiello che, a porta vuota, spreca clamorosamente il gol del pareggio calciando fuori. Lamesta ci prova ancora (16’) con una perentoria discesa, ma il suo diagonale rasoterra termina di un soffio a lato. Un minuto dopo il Casale fa tris. Azione innescata da un colpo di tacco di Di Renzo per Coccolo, assist a Di Lernia e conclusione sulla cui traiettoria si trova Di Renzo che di tacco trafigge ancora Petroni: 3-1. Il monologo nerostellato prosegue al 22’: tiro di Poesio ribattuto da Petroni e conclusione alta di Lamesta. Nemmeno il quarto tentativo da rete di Lamesta (24’) ha esito positivo, grazie ad un intervento acrobatico di Petroni che nega la gioia della rete al giovane attaccante nerostellato. In pieno recupero (46’) il neoentrato Angelo Buglio realizza il poker nerostellato con un superbo calcio di punizione-eurogol dalla lunga distanza, con pallone imparabile all’incrocio dei pali: 4-1. Festeggia il popolo nerostellato per la ritrovata vittoria della squadra, nuovamente in orbita play off.

adv-312

Domenica prossima la penultima giornata del girone d’andata propone lo scontro diretto, e ultima trasferta dell’anno solare, sul campo della Caronnese, unica squadra lombarda del girone A.