alessandria gozzano
adv-900

GOZZANO-ALESSANDRIA 0-1

Marcatore: Casarini

GOZZANO – Non era facile resettare dalla mente i colpi di scena degli ultimi giorni e ripartire. L’Alessandria ce l’ha fatta, battendo 1-0 fuori casa il Gozzano nella prima giornata del girone di ritorno. La squadra di Marco Martini, traghettatore in panchina dopo l’esonero di Scazzola in attesa del nuovo tecnico, ha offerto una buona prova corale. Match winner Casarini, a inizio ripresa. Pesano alcune occasioni di troppo concesse ai padroni di casa che, però, non sono mai riusciti a sfruttare.

Dopo una decina di minuti di studio la gara entra nel vivo. Al 16^ Eusepi aggancia di destro un lancio dalle retrovie e prova la girata di destro ma Figliomeni devia fuori, secondo il numero 9 aiutandosi con un braccio. L’arbitro, però, lascia correre. Al 22^ ancora Eusepi, in area, prova la deviazione vincente al volo su un calcio d’angolo, sfiorando il palo. L’Alessandria è propositiva e, al 25^, accarezza il vantaggio con un imperioso colpo di testa di Arrighini sul cross di un molto intraprendente Eleuteri. Il portiere Crespi, però, compie un vero miracolo deviando la sfera sulla traversa facendo strozzare in gola l’esultanza a tutta la squadra e il pubblico mandrogno.

Al 29^ squillo del Gozzano con Fedato che lancia sulla corsa Pozzebon ma il numero 9, di destro, non inquadra la porta facendo tirare un sospiro di sollievo ai grigi. Al 32^ sugli sviluppi di un corner Palazzolo è provvidenziale sul tiro a botta sicura di Eusepi, deviando la sfera sulla linea di porta. Grigi ancora vicini al gol dell’1-0. Al 43^, però, è il Gozzano a doversi mangiare le mani: ottima scorribanda sulla sinistra di Tomaselli che sfugge a Dossena e crossa in mezzo ma Pozzebon, a pochi metri dalla linea di porta, calcia clamorosamente fuori dallo specchio graziando una difesa dei grigi distratta nella circostanza.

La ripresa comincia subito bene per Gazzi e compagni: al 54^ i grigi vanno in gol con un tiro cross su punizione dalla trequarti di Casarini. Cosenza si getta sulla traiettoria e, pur non toccando la sfera, inganna il portiere Crespi che si fa bucare. Emblematico l’abbraccio di gruppo di tutta la squadra, davanti alla panchina. Tre minuti dopo, però, il Gozzano potrebbe subito pareggiare e questa volta è il portiere grigio Valentini a sfoderare una super parata, dicendo di no a Tomaselli lanciato a rete e salvando i suoi.

Al 63^ arriva il primo cambio nei grigi: fuori capitan Gazzi e dentro Cazim Suljic. Gozzano ancora pericoloso al 64^ con una incornata di Gemelli fuori di poco. Al 71^ altra occasione gettata al vento da Pozzebon: su una punizione da lontano di Fedato arriva la sponda di Uggè sul secondo palo per Pozzebon che, da pochi passi, calcia al volo ancora una volta non inquadra la porta, graziando di nuovo i mandrogni. Ora è il Gozzano a fare la partita e i grigi possono colpire di rimessa: al 71^, su una ripartenza, Eleuteri però calcia alto da buona posizione. Al 75^ mister Martini fa entrare in campo anche Chiarello, al posto di Di Quinzio. Poco dopo gli animi si surriscaldano e l’arbitro ammonisce Rizzo e il grigio Arrighini. All’84^ doppio cambio: Arrighini e Casarini out, sostituiti da Sartore e Castellano. All’89^ bel dialogo in area tra Eusepi e Chiarello: il numero 4 incrocia di destro ma senza successo.

Il Gozzano non crea più pericoli a Valentini e, nei secondi finali, la squadra di mister Martini amministra saggiamente il vantaggio, fino al liberatorio triplice fischio dell’arbitro.