adv-656

Rivoluzione Alessandria. Dalla finestra di mercato estiva uscirà una squadra grigia profondamente rinnovata. Lo ha ribadito ai nostri microfoni anche il tecnico, Egidio Notaristefano: “E’ il momento, bisogna cambiare il più possibile. C’è chi ha passato momenti non belli, comprese le contestazioni. Occorrono facce nuove, stimoli diversi. Il prossimo campionato, poi, sarà molto difficile e non bisognerà sbagliare nessuna mossa. Stiamo lavorando per cercare di costruire una squadra competiva e ce la faremo.”  Grandi manovre, quindi, in via Bellini, nonostante i tanti contratti in scadenza nel 2014. Centrocampo e attacco saranno i reparti più stravolti, non la retroguardia. “Sotto la mia gestione la fase difensiva è stata fatta molto bene. Col 3-5-2 abbiamo preso un solo gol, su palla inattiva, viziato da un fallo. Nel nuovo undici titolare solo 3 o 4 elementi resteranno (Servili, Cammaroto, Viviani e Barbagli, ndr).”  Notaristefano ha detto la sua anche su alcuni nomi accostati ai grigi negli ultimi giorni: “La punta Ferrari del Castiglione?Non è una priorità, preferisco giocatori più mobili. Grassi del Pontedera, invece, ha le caratteristiche che cerchiamo.” Proprio su Luigi Grassi, autore di 22 reti quest’anno, è stata infatti intavolata una trattativa che potrebbe concretizzarsi, mentre sempre in attacco, resta sempre molto caldo il nome di Andrea Brighenti, bomber da 20 reti col Renate. I contatti con la società neroazzurra sono ben avviati, mentre sempre sull’asse Alessandria-Renate resta in stand by l’affare Cavalli. Sul centrocampista influiscono i playoff imminenti e le società potrebbero tornare a parlarne “a bocce ferme”. La discriminante playoff, invece, non sarebbe da intralcio per Brighenti. A centrocampo, infine, torna molto vicino alla maglia grigia Zaccaria Hamlili, il 22enne della Virtus Entella. Il suo nome era comparso nelle indiscrezioni di mercato a gennaio, una delle piste intavolate nelle ultime ore. Ora però la scadenza del 31 agosto è lontanissima e il giocatore marocchino è molto gradito a Notaristefano.

Intanto la società ha comunicato qualche dettaglio in più sul ritiro estivo della squadra. Dal 14 al 27 luglio Cammaroto e compagni lavoreranno a San Martino in Passiria, un comune di circa 3000 abitanti, in provincia di Bolzano, a 650 metri di altitudine. L’albergo dove soggiorneranno i ragazzi è molto vicino ai campi allenamento, di cui uno in sintetico.

Infine ieri l’Alessandria ha battuto il Castellazzo 4-1, nell’amichevole del Moccagatta. Al vantaggio dei biancoverdi i grigi hanno risposto con una doppietta di Roselli e le reti di Bertocchi e Degano. Questo sabato alle 15 ultima fatica stagionale, il test contro il Paina, alle 15. Poi il “rompete le righe”.

adv-780