Quella di questa domenica è una giornata del campionato di Eccellenza pesantemente condizionata dalla neve, caduta nei giorni scorsi. Tre su cinque, infatti, le squadre della provincia di Alessandria a riposo forzato. Non si disputeranno, infatti, le gare Libarna-Acqui e Villalvernia-Cheraschese, per impraticabilità dei terreni di gioco di Serravalle e Sale. La Vale Mado, invece, giocherà la sfida contro il Colline Alfieri, ma “in trasferta” al Cosola di Tortona, un terreno in erba sintetica. “Non potevamo accumulare altre gare da recuperare, visto il recupero contro l’Olmo già sospeso mercoledì scorso” ha detto a Radio Gold News il mister Biagio Micale “all’andata il Colline Alfieri ci ha fatto penare, battendoci 2-1. La nostra prestazione non era stata ottimale, e abbiamo ancora il dente avvelenato. Ricordo che fummo costretti ad aspettare circa 45 minuti perché Serao non aveva il documento, insomma abbiamo voglia di riscattarci.” Non ce la farà Massaro, alle prese con una leggera elongazione. Sarà sostituito da Cantiello.

In campo anche il Castellazzo, in trasferta contro l’Atletico Gabetto. La squadra torinese, infatti, disputa già le gare casalinghe su un campo sintetico e quindi non ci sarà alcun problema di “tenuta”. “E’ una partita sulla carta abbordabile, visto che sono ultimi in classifica” ha sottolineato ai nostri microfoni mister Stefano Lovisolo “cercheremo di adottare subito una tattica aggressiva, giocheremo alti per chiudere la partita il prima possibile, ma dovremo avere la testa giusta. Non ci sono mai gare scontate. Non siamo abituati al sintetico ma ci siamo allenati tutta la settimana all’Ottolenghi 2 di Acqui per prendere confidenza. Siamo pronti. E poi con giocatori di qualità come i nostri Merlano, Piana e Rosset potrebbero anche essere facilitati, visto che il controllo del pallone sarà più facile e potremo giocare meglio palla a terra senza lanci lunghi.” Fischio d’inizio alle 14.30.