adv-290

AGGIORNAMENTI LIVE DI ALESSANDRIA-PRO PATRIA

ALESSANDRIA – Archiviata la splendida serata di Novara, ora c’è la Pro Patria sulla strada dell’Alessandria Calcio, decisa ad accorciare ancora il gap dalla decima posizione, l’ultima utile per i playoff, ora distante 5 punti. Alle 20.30 di giovedì i grigi di mister Colombo sfidano in casa la Pro Patria mentre il Pontedera affronterà fuori casa il Pisa.

“Il gruppo ha avuto il merito di far tornare questa gara di nuovo importante” ha sottolineato mister Alberto Colombo “siamo consapevoli di disputare un match che solo 10 giorni fa sembrava non potesse contare. Per noi è una ultima spiaggia. La viviamo come una finale, ma servirà il giusto equilibrio. Le partite si possono vincere in ogni minuto: giusto avere un approccio importante ma è importante non perdere mai l’equilibrio. Una sfida per noi decisiva, che ci può permettere di sognare ancora per le prossime due giornate”. 

Nei grigi mancherà l’infortunato Prestia, oltre ai soliti Chiarello, Usel e Gatto. In dubbio Panizzi, alle prese con un problema muscolare. In caso di forfait dell’ex Reggiana toccherà ad Agostinone, in ripresa dopo l’infortunio e già titolare sabato al Piola. Migliorano anche le condizioni di Coralli, alle prese con la pubalgia.

Di fronte troveremo una squadra che noi dovremmo prendere come esempio” ha aggiunto il tecnico grigio che ha iniziato la sua carriera di allenatore proprio nella società bustocca, prima nella Berretti e poi in prima squadra “hanno tanti giovani insieme a giocatori esperti come Santana, il mio ex compagno di squadra Colombo e Le Noci, stanno facendo un ottimo campionato, la dimostrazione si può fare bene con questo tipo di politica. La Pro Patria ha dimostrato di dar fastidio a tanti, è una squadra rognosa, di gamba e struttura fisica e gioca con importanti concetti di gioco. Dovremo essere bravi a trovare il loro punto debole attraverso i movimenti e i tempi”.

I biancoblu, ottavi in classifica, sono reduci dalla splendida vittoria contro la capolista Entella. In serie positiva da tre turni, la Pro Patria ha però mostrato un evidente tallone d’Achille: nel girone di ritorno i lombardi di mister Javorcic hanno perso sei gare su otto lontano dallo stadio Speroni.