martini
adv-741

GOZZANO – Portare a casa i tre era l’obiettivo primario e l’Alessandria ce l’ha fatta. Nonostante qualche difficoltà mister Marco Martini ha guardato il bicchiere mezzo pieno, dopo la vittoria di misura per 1-0 dei grigi sul Gozzano. “Il momento era impegnativo dal punto di vista emotivo” ha sottolineato il tecnico in conferenza stampa, ripresa sulla pagina Youtube dei grigi “Nei primi dieci minuti eravamo contratti, poi abbiamo creato qualche occasione nitida davanti alla loro porta, abbiamo fatto alcuni errori e loro ci hanno messo in difficoltà sulle ripartenze, creando delle palle gol molto pericolose e lì ci siamo impauriti. Nel secondo tempo abbiamo cercato di andare in avanti, abbiamo subito qualche ripartenza dove potevamo essere più lucidi ma abbiamo sofferto tanto, non è facile giocare qui a Gozzano, contro giocatori di gamba, che nell’uno contro uno possono metterti in difficoltà. Noi avevamo degli elementi nuovi e abbiamo subito la loro velocità. Ci siamo esposti troppo, l’inerzia della partita sarebbe potuta cambiare e questo non possiamo permettercelo, proprio ora che i punti cominciano a pesare. Dobbiamo capire come tamponare questa emorragia a livello mentale”.

“Tomaselli, ad esempio, ci saltava troppo facilmente, dobbiamo essere più lucidi. Eleuteri? Si è comportato bene in fase offensiva ma abbiamo sofferto in fase difensiva, anche perché nel primo tempo portavamo tanti giocatori nell’area avversaria, volevamo subito sbloccare la partita ma ci siamo esposti alle loro ripartenze”.

E alla fine della conferenza una precisazione sull’atteggiamento dei ragazzi:La squadra ha giocato anche per mister Scazzola, li ho visti dispiaciuti dopo il Renate. Ci tenevamo tutti: lavorare per 7 mesi a stretto contatto poi ti fa resta qualcosa, a livello umano. E Cristiano ci ha dato tanto”.

adv-531

Foto Ufficio Stampa Alessandria Calcio