Immagine Undici eroi in maglia nera a braccia alzate contro gli inglese…era il Casale di 100 anni fa

Se il futuro è ancora un grande punto interrogativo il Casale Calcio può però guardare al passato con orgoglio e gonfiare il petto. Cento anni fa, infatti, la formazione nerostellata regolò 2-1 la compagine inglese del Reading. Fu la prima vittoria di una squadra italiana contro “i maestri del calcio” e questa sera, alle 18, verrà posta una targa celebrativa nei giardini di corso Valentino. Gli inglesi si trovavano in tournèe in Italia da diverse settimane, la gara contro il Casale era l’ultimo impegno prima del ritorno in patria. In precedenza Pro Vercelli, Genoa e anche la Nazionale Italiana si arresero ai britannici, vittoriosi con diversi gol di scarto. Non il Casale. Dopo la vittoria a sorpresa al Campo Sportivo Priocco, i giocatori monferrini (tra cui Gallina, Bertinotti, Maggiani), furono portati in trionfo dai tifosi. Le campane della Torre di Santo Stefano suonarono a festa, mentre le scuole rimasero chiuse per il resto della settimana. Lo stesso presidente della Reading FC si complimentò per la vittoria, affermando che i suoi ragazzi (quasi tutti professionisti, ndr) si erano trovati di fronte «a una grande squadra che per slancio, entusiasmo e coraggio, non gli era per nulla inferiore».

«Tra il 1913 e il 1914 il Casale dimostrò di essere la formazione più forte a livello nazionale e non solo – ha commentato l’assessore allo Sport, Federico Riboldi -, sfatando il mito dell’imbattibilità inglese e andando poi a vincere lo Scudetto nella stagione successiva. Pertanto noi desideriamo ricordare degnamente l’episodio, augurandoci che serva magari da punto di riferimento alle società sportive casalesi di oggi».

adv-734