Serie D: Novese testa le ambizioni del Chieri, Derthona sul sintetico di Caperana

Sfida intrigante domenica allo stadio Girardengo per la Novese, impegnata in casa contro il Chieri nella 12esima giornata della Serie D. Biancocelesti che viaggiano col vento in poppa, con 13 punti nelle ultime sei partite. Anche contro i torinesi, però, mister Banchieri dovrà fare i conti con una lunga lista di indisponibili: oltre ai lungodegenti Vigliotta e Taverna e lo squalificato Begolo, marcheranno visita anche i febbricitanti Muceli e Corso. Anche Ponsat non sarà della partita a causa di un problema al ginocchio ma ci sono buone notizie, invece, su Borghetti, recuperato e anche Bugatti ha accumulato qualche minuto in più nelle gambe. “Giochiamo contro avversari di tutto rispetto” ha detto a Radio Gold News mister Banchieri “che possono vantare un organico ricco di elementi di spessore come Ingari, Sinato e Lodi. Anche loro come noi sperano di fare un bel campionato, con importanti obiettivi.” Il tecnico ha anche commentato l’allontanamento dalla prima squadra di Fasano e Tassoni, ormai non più nei piani tecnici della società: “anche senza di loro abbiamo fatto molto bene. Anzi abbiamo dato loro l’opportunità di guardarsi attorno con più tempo. Io ho fatto le mie scelte in base alla performance negli allenamenti. Fasano, ad esempio, non ha giocato quando si è allenato meno bene.”

Trasferta complicata, invece, per il Derthona. Contro il Chiavari Caperana, infatti, i leoncelli non inizieranno di sicuro con i favori del pronostico. In panchina, tra l’altro, mancherà mister Scarnecchia, squalificato una giornata dopo essere stato espulso domenica scorsa. Appiedati dal giudice sportivo anche La Caria e Serlini, mentre non ci saranno gli infortunati Temperino, fuori per problema alla spalla, Bastita e Lamantia. Proprio il portiere deve ancora riprendersi dallo scontro con un giocatore avversario dell’Asti che gli ha procurato la frattura al setto nasale. Tra i pali, quindi, spazio a Lopreiato, mentre a centrocampo Carru giocherà dall’inizio. Fondamentali i ritorni di Montingelli e Dall’Aera. “90 minuti ostici, il Chiavari è ancora più forte dello scorso anno” ha detto a Radio Gold News il direttore sportivo del Derthona, Emanuele Balsamo “i liguri sono tornati a giocare sul sintetico di Caperana e possono schierare gente d’esperienza come Baudinelli, Cardini e Piacentini, dovremo stare molto attenti.” Fischio d’inizio di Novese-Chieri e Chiavari-Derthona domenica alle 14.30.