Serie D. Roberto Scarnecchia si dimette da mister del Derthona: ‘il presidente Tonetto ha offeso la mia dignita”

Un fulmine a ciel sereno. Così si può definire il dopo partita di Chiavari Caperana – Derthona. Il tecnico dei leoncelli, Roberto Scarnecchia, ha deciso di dimettersi al termine dell’incontro. Ma a causare l’improvviso divorzio non è stata la prestazione della squadra, comunque elogiata nonostante l’immeritata sconfitta contro i liguri, quanto il giudizio espresso dal presidente Flavio Tonetto a fine partita, parole che hanno offeso non poco l’ex giocatore di Roma e Milan tanto da far scattare le immediate dimissioni. “Con il presidente Flavio Tonetto ci conosciamo da oltre 30 anni e so che sta facendo per la squadra un grande sforzo economico” ha dichiarato Roberto Scarnecchia in diretta su Radio Gold News “ma questa domenica con me ha superato un certo limite che tra due professionisti non dovrebbe essere mai superato, ed io ho deciso di andarmene. Lui dovrà capirlo, lo so che è un tifoso, anzi il primo tifoso, ma non deve rivolgersi a me in maniera sbagliata. Anche io, certo, avrò sbagliato ma a questo punto lascio la squadra.” Roberto Scarnecchia ha ricostruito così ai nostri microfoni tutti questi mesi alla guida del Derthona, specificando il motivo dell’ultima frizione: “avevo chiesto al presidente certi giocatori per dicembre ma questi elementi faranno fatica a venire, per problemi di soldi ed io questo lo capisco. Personalmente credo di essermi fatto in quattro per questa squadra ma, ripeto, ci sono dei limiti che bisogna rispettare. Abbiamo perso, anche se abbiamo fatto una delle migliori prestazioni della stagione, e questo non è un problema, l’importante è restare uomini, allenatori e giocatori. E per me prima c’è l’uomo e poi l’allenatore. Ripeto non è un problema con la società, in toto davvero straordinaria, e nemmeno con i tifosi che sono caldissimi e appassionatissimi. Ma io devo andare via. Il problema è l’uomo Scarnecchia, non l’allenatore. È una questione di dignità umana. Capisco benissimo il Flavio Tonetto tifoso ma non posso accettare scenate davanti ai nostri supporters, lui il tifoso lo faccia sugli spalti non quando è con noi. Credo che un uomo come Lele Balsamo (il direttore sportivo, ndr) possa benissimo portare avanti la squadra anche se bisogna avere chiari gli obiettivi, senza andare alla cieca come Alice nel Paese delle Meraviglie.” 

La gara aveva visto il Derthona soccombere contro i liguri. Leoncelli in vantaggio al decimo minuto del primo tempo con il bomber Mussi, ma i padroni di casa avevano subito rimediato grazie alla retee di Baudinelli. Derthona sprecone anche nella ripresa e, proprio pochi secondi dopo un’occasione fallita, Piacentini ha freddato in contropiede il portiere dei leoncelli Lopreiato, al decimo minuto del secondo tempo.