Al Castelletto un mister goleador: “Anche a 50 anni suonati”
adv-506

CASTELLETTO MONFERRATO – Una volta giocava da seconda punta e non ha perso il vizio del gol, anche a 50 anni suonati. Sul 4-0 rifilato domenica dal Castelletto al Castell’Alfero, nell’ultima giornata del campionato di terza categoria astigiano, c’è infatti anche il sigillo di mister Luca Rolando, allenatore dei monferrini (a sinistra nella foto, insieme al presidente del Castelletto Stefano Pellottieri).

“Eravano 13 in distinta” ha raccontato lo stesso Rolando ai microfoni di Radio Gold “spesso in Terza Categoria capita che finiscano i cambi, soprattutto a fine stagione e nelle squadre come la nostra senza una selezione giovanile.”

Entrato nel secondo tempo quando i suoi ragazzi già vincevano per 2-0, mister Rolando non si è certo risparmiato: “Alla mia età ho a disposizione tre scatti, poi basta” ha raccontato col sorriso. Prima ha messo la palla sulla testa di suo “compagno”, fornendogli l’assist per la doppietta, poi si è messo in proprio, firmando il poker: “A sei minuti dalla fine mi sono accentrato al limite dell’area, mi stava marcando un ragazzo non troppo esperto e l’ho saltato. Ho visto che il portiere aveva lasciato scoperto il primo palo, ho calciato e la palla è andata dentro. È stato un momento particolare: l’arbitro ha sorriso, il difensore era preoccupato del fatto che il mio collega in panchina non lo avrebbe più schierato. Anche gli avversari, comunque, hanno reagito con sportività.”

adv-603

Insomma, una domenica da incorniciare: “Proprio la scorsa settimana ho festeggiato la mia presenza in panchina numero 700, sette giorni dopo è arrivato anche il gol. Mi ha fatto piacere giocare coi miei ragazzi. Avevo detto ai miei dirigenti di non pubblicizzarlo molto ma evidentemente non è stato così” ha concluso “bomber” Rolando, il mister goleador.