Serie D: il Derthona festeggia, la Novese subito in ginocchio

Derthona sale e Novese scende: questo il verdetto del campo nella 26esima giornata della serie D. I leoncelli di mister Scarnecchia agguantano i tre punti battendo 1-0 il Vado, mentre i ragazzi di Corrado Cotta devono arrendersi alla grande prestazione della Folgore Caratese che trionfa 2-0 grazie alla doppietta di Valente.
La vittoria dei bianconeri li porta a quota 28 punti, in 13esima posizione, e li allontana dalla zona play out. Per questo il tecnico Roberto Scarnecchia si è detto “felice della prestazione“. “Abbiamo controllato la partita con la fiducia nei nostri mezzi” ha detto Scarnecchia a Radio Gold News “soprattutto dopo il vantaggio di Chirico al 30’ della ripresa. Da ora per noi ogni partita è una finale, e sono sicuro che proseguendo così raggiungeremo l’obbiettivo salvezza”. Finale rovente con l’arbitro che ha espulso la punta Serilini. “Ha poco senso parlarne: lui è il regista della commedia; noi possiamo solo accettare le sue decisioni, giuste o sbagliate che siano».  A questo punto l’attenzione si sposta a domenica 16, dove il Derthona ospiterà la Pro Dronero per una sfida al sapore di salvezza.
In casa Novese, invece, mister Cotta non può che essere rammaricato, dopo il ko contro la Folgore Caratese maturato nei primi minuti di gioco: “è stato un brutto stop. Per la prima volta dopo molto tempo schieriamo il tridente titolare, ed ecco che Buonaventura è costretto a uscire per infortunio: così abbiamo perso il riferimento in attacco e il gioco ne ha risentito. Sul 2-0 gli avversari sono calati e noi siamo emersi, ma in modo confuso e inconcludente». Sicuramente gli infortuni sono stati una vera maledizione per i novesi. Però è altrettanto vero che la squadra, alla prima difficoltà, è andata ancora in crisi. “E’ un problema di testa. Porteremo serenità e coraggio ai ragazzi: basta blackout».  Occhio quindi alla sfida di domenica 16 con l’Albese, perché «una vittoria –conclude Cotta- ci farà riprendere».

adv-533