Serie D: Novese-Lavagnese 1-1, Caronnese-Derthona 2-0

AGGIORNAMENTO Risultati Finali: Novese-Lavagnese 1-1 (Ponsat -N-, Amirante -L-), Caronnese-Derthona 2-0 (Moretti rig, Tanas).

adv-25

NOTIZIA: Un insolito giovedi’ pomeriggio per Novese e Derthona. Le due squadre, infatti, scendono in campo per il 32esimo turno della serie D, anticipato di tre giorni vista la Pasqua. La Novese ospita al Girardegno la Lavagnese, quarta forza del campionato e punta a mantenere a distanza di sicurezza la Folgore Caratese, prima formazione in zona playout, al momento con quattro punti in meno dei biancocelesti. Zirilli e compagni dovranno tenere alta la guardia per evitare brutte sorprese, quando mancano solo tre giornate alla fine della stagione regolare. Rispetto al pesante ko incassato sabato scorso contro il Borgosesia tornerà Zirilli, che ha scontato il turno di squalifica, insieme a Samaniego e Firriolo, sabato assenti per, rispettivamente, una botta alla schiena e influenza. Daranno ancora forfait Vigliotta, Ronchetti e Buonaventura. In retroguardia, quindi, agirà ancora Taverna, un centrocampista adattato, a fianco di Merli. In panchina mancherà anche mister Cotta, squalificato due giornate per proteste dal giudice sportivo. Al suo posto sarà in panchina il preparatore dei portieri Roselli. “La Lavagnese è una delle squadre più in forma del campionato, sta viaggiando a una media di alta classifica” ha detto il tecnico biancoceleste “non sarà facile strappare un risultato positivo ma ci proviamo.” 

Trasferta a Caronno, invece, per il Derthona, sempre alle 15. Tra i bianconeri si rivedranno in campo, dopo il turno di stop, Zefi e Stankovic in difesa e Serlini in attacco, ma mancherà lo squalificato Serra. Dopo i tre punti “vitali” ottenuti domenica scorsa, contro il Santhià, il Derthona vuole restare nella zona tranquilla della graduatoria e, magari, sperare di scavare un divario maggiore dalla Folgore Caratese, in attesa dello scontro diretto dell’ultima giornata, a Carate Brianza. Come sempre mister Roberto Scarnecchia non ha fatto pretattica dichiarando apertamente di volere la posta piena, anche contro una squadra che rispetto ai leoncelli ha 20 punti in più in classifica. “La Caronnese si sta giocando un posto nei playoff, ma giocherò ancora con tre attaccanti, Farina, Chirico e Serlini, abbiamo una filosofia che portiamo fino in fondo. Anche perché pareggiare serve a poco. Non andremo lì per difenderci” ha detto il tecnico tortonese.

adv-243