adv-227

ALESSANDRIA-PRO VERCELLI 2-1

Marcatori: Arrighini, Sciacca, Rosso rig.

ALESSANDRIA – Finisce la crisi di risultati dell’Alessandria, vittoriosa 2-1 nel match contro la Pro Vercelli. I Grigi chiudono col sorriso il girone di andata dopo oltre un mese di astinenza da tre punti, e salutano il pubblico del Moccagatta finalmente a braccia alzate, nell’ultimo match in casa del 2019. Mister Cristiano Scazzola aveva chiesto una vittoria e vittoria è stata. Un toccasana per la classifica ma, soprattutto, per il morale di un’Alessandria che ritrova una prestazione di grande intensità.

adv-806

Rispetto alla sconfitta esterna con la Pergolettese mister Scazzola passa al 4-3-3, confermando la linea difesiva di Crema e schierando Suljic, Castellano e Casarini a centrocampo, con Arrighini supportato da Sartore a sinistra e Chiarello a destra.
La prima emozione è grigia: al 7′ in contropiede Sartore serve Arrighini, che si libera di un avversario e tira. Saro però si salva di piede. Al 21′ i Grigi passano in vantaggio con Arrighini che scatta sulla linea del fuorigioco su una verticalizzazione di Cosenza e trafigge l’estremo difensore ospite. L’attaccante grigio corre verso la panchina grigia e dedica la marcatura all’infortunato Cambiaso, sventolando la sua maglia. La risposta della Pro Vercelli fa correre più di un brivido ai tifosi alessandrini, ma il colpo di testa di Comi colpisce il palo. Nel finale è ancora l’attaccante delle Bianche Casacche a cercare il pari, ma il suo colpo di testa questa volta finisce alto.

La Pro torna in campo con Mal e Graziano al posto di Varas ed Erradi, ma a segnare è Sciacca, che con un cross insidioso beffa Saro e porta a due i gol di vantaggio per i Grigi. La squadra di mister Scazzola preme sull’acceleratore e cerca il tris con Chiarello, che però non inquadra la porta. Al 55′ gli ospiti accorciano le distanze: Cosenza ferma fallosamente Graziano e dal dischetto l’ex grigio Rosso riaccende le speranze dei vercellesi. Pochi minuti dopo, Sciacca è provvidenziale nella chiusura su Mal e sul seguente corner Valentini si salva con l’aiuto del palo. Al 65′ entra Gazzi al posto di Suljic, mentre mister Gilardino inserisce Della Morte, mentre al 71′ fa il suo ingresso anche M’Hamsi. Un minuto dopo l’Alessandria ha un’occasionissima sui piedi di Arrighini, ma il suo diagonale sfiora il palo alla destra di Saro. All’83’ entra anche Gerace a dare manforte a una linea di centrocampo che con Gazzi ha acquistato più compattezza. Il punteggio non cambierà più.

I tre punti mancavano proprio da un altro derby, quello con il Novara. Nel momento forse più difficile della stagione, la squadra grigia ha dato vita a una prova di forza incoraggiante. E la dedica a Cambiaso è il segnale più bello di uno spogliatoio compatto e desideroso di mettere fine al periodo buio delle ultime gare.

adv-90

Le parole a fine gara del mister Cristiano Scazzola

Le parole a fine gara dell’attaccante Andrea Arrighini

Le parole a fine gara del centrocampista Oussama M’Hamsi