scazzola
adv-650

ALESSANDRIA – Meno sfortuna dal punto di vista degli infortuni e ancor meno cali di tensione. Questi gli auspici del mister dell’Alessandria Calcio per il 2020. Lo stop del campionato deciso dalla Serie C interrompe anzitempo la stagione nell’anno solare. Anche se l’impegno in trasferta di sabato col Gozzano è saltato, Gazzi e compagni continueranno ad allenarsi fino a domenica, per poi fermarsi nei successivi nove giorni.

“Tutte le società sono allineate per questa presa di posizione” ha detto il tecnico dei grigi nella conferenza stampa postata sulla pagina Facebook dei grigiper i presidenti la Serie C è un bagno di sangue: investono di tasca propria e i rientri non sono tanti. Serve una mano per investire in strutture. Dal punto di vista mentale, comunque, eravamo pronti per giocare a Gozzano, eravamo carichi. Vedendo le defezioni, però, possiamo comunque dire che questo stop è arrivato al momento giusto, così da recuperare gli effettivi. In ogni caso, tra tutti gli indisponibili, per l’impegno del 12 gennaio potrebbe tornare solo Prestia, forse”.

“Di certo, in questo girone di andata la fortuna non ci ha dato una mano, con tanti giocatori nello stesso ruolo out” ha continuato l’allenatore “La classifica è buona anche se potevamo avere qualche punto in più, senza black out o cali di tensione, neanche per un quarto d’ora, come invece è successo contro Albinoleffe e Pergolettese. Da gennaio inizierà un altro campionato, non dobbiamo cullarci su quanto fatto ma migliorare ancora. Obiettivamente i tanti infortuni avuti possono rappresentare degli alibi rispetto ai risultati ottenuti. Abbiamo avuto un percorso ottimo nelle prime 8 partite, poi buone prestazioni non in linea coi risultati a causa anche degli infortuni. Avremmo meritato 3/4 punti in più, ad esempio nelle gare contro Pontedera e Pistoiese, quando abbiamo subito poco e creato tanto, senza vincere. Con alcuni correttivi tattici possiamo migliorare ancora, ma siamo contenti”.

adv-84

Inevitabile, poi, una domanda sul mercato di gennaio: “Con la società e il ds Artico parliamo sempre, abbiamo allestito una base con giovani bravi che sono cresciuti. Ci sarà qualcosa da aggiustare ma non da stravolgere”.

“Un messaggio ai tifosi? Li ringraziamo per esserci stati vicini, promettiamo loro di non mollare mai, e di regalare prestazioni positive come abbiamo fatto” ha concluso Scazzola “Conteranno innanzitutto atteggiamento e poi unione di intenti, così da poterci poi giocare qualcosa di importante”.

adv-365