adv-641

ALESSANDRIA – CARRARESE  2-2

Marcatori: Arrighini, Valente, Infantino, Eusepi

ALESSANDRIA – Riparte con un prezioso pareggio il 2020 dell’Alessandria, mai doma contro la Carrarese, una delle formazioni più in forma del girone. In vantaggio con Arrighini, i grigi subiscono la reazione e il sorpasso dei gialloblu ma, a pochi minuti dalla fine, Eusepi fa esplodere il Moccagatta per il meritato 2-2.

adv-242

Alle già preventivate assenze di Cleur ed Eusepi, si aggiunge quella di Gazzi, messo ko da un problema muscolare nella rifinitura. I grigi scendono in campo con il modulo 4-5-1, Arrighini unica punta supportato dagli esterni Sartore e Chiarello. 4-2-3-1, invece, per gli ospiti, un modulo consolidato da anni in una Carrarese che si affida ad un trio molto prolifico: Infantino, Cardoselli e Calderini.

I toscani partono a spron battuto nelle prime fasi di gara, creando, al 7′, la prima occasione pericolosa: taglio di Cardoselli sul lancio in area, che con un colpo di tacco smarca e libera Damiani al tiro. Valentini è spiazzato sulla conclusione, ma Gjura, in maniera fortunosa, devia il pallone destinato in fondo al sacco. Subito dopo, Calderini scappa via in serpentina a Sciacca, chiudendo il rasoterra d’un soffio a lato. Al 12′ Castellano si fa scippare da Foresta una palla ghiotta; il centrocampista scarica il destro, spedendo sopra la traversa. Come un fulmine a ciel sereno, al 19′, i grigi sembrano poter ribaltare la situazione: Sartore infila Chiarello col filtrante, ma il n°4 si fa ipnotizzare da Forte allungandosi il pallone nel tentativo di saltare l’estremo difensore. E’ l’unica palla gol creata dai grigi nel primo tempo, menzionando in aggiunta il calcio di punizione battuto da Casarini nel recupero, ben indirizzato sul secondo palo e neutralizzato da Forte con qualche difficoltà. Ottima, dunque, la prova difensiva dei grigi, soprattutto sugli esterni (Celia il migliore); davanti, però, occorre più vigore per orchestrare tra le linee, perché Tedeschi e Murolo sbagliano poco o nulla.

Proprio nella ripresa, i grigi sfruttano il lato debole della retroguardia ospite: lancio in profondità di Casarini, Arrighini  parte sul filo del fuorigioco e brucia sul tempo Tedeschi. Forte sbaglia il tempo d’uscita, Arrighini lo scavalca e appoggia in rete il pallone dell’1 a 0. Non basta, però, il tempo per esultare, perché la Carrarese pareggia nel ribaltamento di fronte. Calderini lascia sul posto Celia crossando al centro; Valentini respinge il primo tap in, ma non può nulla sul decisivo anticipo di Valente. Tutto da rifare per i grigi; ed al 61′, il capocannoniere del girone colpisce, infilando all’incrocio dei pali la palla del vantaggio. Arrighini sciupa al 68′, preferendo il colpo di testa allo stop e favorendo l’agile presa di Forte. Ci prova, poi, Sartore, che ne dopo aver superato in dribbling Mignanelli e Murolo scarica sul primo palo; attento Forte. Triplo cambio, poi, per mister Scazzola: fuori Sartore, Chiarello e Gjura per Eusepi, M’Hamsi e Prestia.

adv-627

Al 79′, sugli sviluppi di un contropiede, il neoentrato M’Hamsi fa tutto bene portandosela sul sinistro; ma il tiro è completamente fuori misura, avvilendo la tifoseria grigionera. Ma la mossa di rivela fondamentale, perché al minuto 40′ Arrighini riceve ancora tra le linee; allarga per Eusepi che, dopo aver controllato il pallone, trafigge Forte con un rasoterra sul secondo palo.

Il commento a fine gare del mister Cristiano Scazzola

Le parole del portiere dei grigi Alex Valentini