Derthona trascinato da Baudinelli, ma solo un punto col Bellinzago

TORTONA – Nel campionato di Serie D il Derthona pareggia 1 a 1 con lo Sporting Bellinzago, in uno Stadio Coppi reso pesante dalla neve scioltasi in questi giorni. I leoncelli impostano la gara all’attacco e creano diverse occasioni da gol, come avvenuto nel match di mercoledì sul campo del Sancolombano dove sono arrivati i tre punti. La prima occasione capita sulla testa di Battaglia, che colpisce il pallone da calcio d’angolo senza centrare lo specchio della porta. Manca però al Derthona la concretezza necessaria negli ultimi metri per finalizzare l’azione, e al 26′ il Bellinzago punisce i padroni di casa. Massaro in progressione brucia Battaglia nello scatto e firma la rete dell’1 a 0. Il Derthona cerca subito di reagire, e alla mezz’ora Baudinelli tenta di sorprendere Nutta con un pallonetto, ma il portiere ospite spazza via. Su una parata di Ferraroni, che si rivela decisiva ai fini del risultato, si chiude il primo tempo. Nella ripresa la musica non cambia, il Derthona è padrone del campo e riparte con lo stesso ritmo del primo tempo, ma la difesa del Bellinzago tiene botta. Al 15′ calcio di punizione a favore dei bianconeri, Ottonelli crossa per Baudinelli che spedisce il pallone sull’esterno della rete. Al 21′ il Bellinzago resta in dieci uomini, espulso per doppia ammonizione D’Errico. Il Derthona cresce, e al 33′ arriva il pareggio siglato da Baudinelli, frutto di una combinazione ristretta con Mazzocca. Baudinelli è scatenato e sfiora la rete del vantaggio, ma Nutta non si fa superare. La partita termina 1 a 1, i padroni di casa conquistano un punto importante in ottica salvezza dopo una prestazione discreta. Resta forse rammarico per i due punti persi, tenendo conto della vittoria esterna del Valle d’Aoste, che si avvicina ora a -2 in classifica: ma la stagione è ancora lunga, il Derthona è in progressiva crescita. 

adv-507

Le parole di mister Fabrizio Daidola, intervistato ai microfoni di Radio Gold News: “Viste le dinamiche del secondo tempo, dove la nostra prestazione è stata di grande spessore, il pareggio sta stretto. Dobbiamo fare più attenzione alle situazioni a nostro svantaggio, il secondo gol nasce da una palla in nostro possesso persa in fase di impostazione. Tuttavia bisogna guardare il bicchiere mezzo pieno, un punto è importante e la squadra è uscita dal campo tra gli applausi dei tifosi. Io e Moretti stiamo cercando Io e Moretti stiamo cercando di responsabilizzare questo gruppo, che usciva da una situazione molto complessa, e devo dire che ci sono buoni margini di miglioramento, più ampi di quelli che mi sarei aspettato due settimane fa. E’ vero che in classifica squadre dietro di noi hanno accorciato, ma anche squadre che tempo fa erano a dieci punti ora sono a sei o sette per via di sconfitte imprevedibili alla vigilia, questo è un campionato dove l’equilibrio è molto sottile. Testa ora alla Pro Settimo, un’altra trasferta molto complicata”.   

Giacomo Pelizza