adv-899

ALESSANDRIA – Sabato di campionato per l’Alessandria Calcio. I grigi di mister Gregucci sono attesi dalla prova del nove contro il Renate dopo la vittoria interna ottenuta con il Piacenza. “Abbiamo tutti i requisiti necessari per fare un’ottima partita, rimanendo ben consapevoli che affrontiamo la seconda forza del campionato, capace di segnare 16 reti in 11 partite. Per noi questo è un bel banco di prova che vogliamo superare“, ha spiegato mister Angelo Gregucci.

Domani i grigi si troveranno così davanti a “una squadra che gioca a calcio molto bene. Sa chiudere senza fare barricate. Il Renate legge molto bene le situazioni che si creano durante la gara. Ma soprattutto ha anche l’abilità oltre che la capacità di trovare con diversi elementi la via della porta“. Certo è che “una formazione come l’Alessandria che vuole fare cose importante deve affrontare ogni gara come la finale di Champions League. Dovremo giocare con energia e qualità. È una partita importante perché potrebbe darci la dimensione di quello che siamo“, ha aggiunto Gregucci.

Che poi mette in guardia i suoi: “Nel calcio ti devi confermare sempre. Non serve a niente battere la prima e la seconda se poi perdi con l’ultima. Il Renate è un banco di prova importante perché ci permette di capire come sta anche a livello mentale la squadra ma dobbiamo lavorare gara dopo gara per crescere sempre di più“. Sulle condizioni fisiche di Prestia il mister ha detto che “sono ottimali. Si è allenato con continuità e questo è importante“.

adv-6