adv-275

MEDA – Quinta sconfitta in dodici giornate per l’Alessandria, che perde 2-1 contro il Renate e vede la vetta allontanarsi a otto lunghezze. “Le nostre sono prestazioni troppo altalenanti: subiamo troppi gol e non diamo idea di solidità” ha dichiarato mister Gregucci ai microfoni dell’ufficio stampa dell’Alessandria Calcio al termine della gara di Meda.

Un primo tempo troppo rinunciatario e il gol del ko subìto nel miglior momento della sua squadra sono le note più dolenti per l’allenatore grigio: “Permettiamo agli avversari di rendersi pericolosi con troppa facilità. É una questione di mentalità: oggi abbiamo commesso troppe ingenuità, anche quando nel secondo tempo avevamo ripreso il controllo del match. La ricerca di solidità e compattezza deve essere il nostro primo obiettivo“.

A far discutere è stata la scelta di non schierare dal primo minuto Eusepi a favore di un Chiarello mai protagonista nel primo tempo: “Ho una rosa di ragazzi in gamba. Eusepi ha dato il suo contributo quando è entrato. Ma anche quando la gara gira sotto il nostro controllo commettiamo delle ingenuità che paghiamo“.

adv-936

Trovare al più presto solidità e compattezza per scendere da questa altalena di prestazioni” è la chiosa di Gregucci, in una settimana che si preannuncia infuocata, non solo per l’avvicinarsi del derby contro la Pro Vercelli di domenica prossima.