Alessandria Calcio, vittoria da batticuore nel derby: Pro Vercelli ko 2-1
adv-44

ALESSANDRIA- PRO VERCELLI 2-1

Maratori: Eusepi (AL) al 26′, Arrighini (AL) al 68′, Padovan (VC) su rigore al 85′.

adv-575

ALESSANDRIA – Il derby del Quadrilatero si tinge di grigio. Con una prova di carattere, l’Alessandria batte 2-1 la Pro Vercelli e torna al successo dopo la sconfitta di Meda contro il Renate. L’Alessandria soffre l’organizzazione e l’intensità degli ospiti, ma punge nel primo tempo con Eusepi, migliore in campo. Nella ripresa al 66′ Rolando sbaglia un calcio di rigore e due minuti dopo Arrighini raddoppia, servito magistralmente da Eusepi. Il gol di Padovan dal dischetto accende gli animi, ma l’Alessandria è brava a gestire il recupero e a portare a casa una vittoria fondamentale, soprattutto per la classifica.

L’esultanza dei Grigi al fischio finale è segnale anche di un umore che torna ad alzarsi: ora l’obiettivo è trovare continuità, a partire già da domenica prossima a Lucca.

Mister Gregucci cambia modulo, optando per un 3-4-2-1 con Pisseri in porta; Prestia, Cosenza e Macchioni i difesa; Castellano e Suljic a centrocampo, affiancati da Parodi sulla fascia destra e Celia su quella sinistra. Reparto offensivo affidato all’unica punta Eusepi, supportato da Arrighini e Chiarello. L’avvio premia gli ospiti che già al secondo minuto vanno vicini al gol con Masi. L’Alessandria fatica a ribattere e al 14′ viene ammonito Prestia. La reazione dei grigi a metà frazione di gioco porta a due calci d’angolo e proprio dal secondo, battuto con precisione da Suljic, Eusepi svetta e di testa porta in vantaggio i suoi. Al 36′ la Pro Vercelli perde per infortunio Emmanuello, sostituito da Graziano, mentre in pieno recupero viene ammonito anche Cosenza.

Nella ripresa l’Alessandria ha subito una buona occasione, ma Suljic non serve un liberissimo Arrighini lanciato a rete. Al 52′ Gregucci inserisce Rubin al posto di Celia. Al 55′ è di nuovo il numero 11 grigio ad andare vicino al gol, ma la sua conclusione è imprecisa. Al 59′ mister Modesto prova a rialzare la testa inserendo Borello, Padovan e Petris al posto di Romairone, Comi e Iezzi. Gli ospiti tornano a farsi pericolosi e al 66′ possono beneficiare di un calcio di rigore per un fallo in area di Macchioni, che viene ammonito. Dal dischetto, però, Rolando calcia altissimo. Gol sbagliato, gol subito: un minuto dopo, Eusepi serve in verticale Arrighini, che brucia la retroguardia vercellese e trafigge Saro per il 2-0. Nel frattempo c’era stato tempo anche per l’ingresso di Scognamillo al posto di Macchioni. Gli ospiti alzano il ritmo, l’Alessandria si chiude e ci prova in ripartenza. Per il finale entrano anche Casarini e Di Quinzio per Suljic e Arrighini, ma all’85’ la Pro Vercelli accorcia le distanze su calcio di rigore con Padovan. Il match si innervosisce, con un parapiglia in porta per recuperare il pallone: viene ammonito Padovan ed espulso l’allenatore ospite Modesto. Nel finale l’Alessandria riduce al minimo i rischi e dopo 5′ di recupero può finalmente festeggiare.