Longo: “Modulo? Provata qualche alternativa. Pontedera squadra che concede poco”
adv-742

ALESSANDRIA – È un Pontedera ancora imbattuto nel girone di ritorno quello che, questa domenica alle 15, affronterà l’Alessandria Calcio sul proprio campo, sintetico. In classifica i toscani sono in serie positiva da sei turni e sono a -3 punti dai grigi.

“Il terreno sintetico non deve essere un alibi” ha detto il mister dei grigi Moreno Longo “certo, preferiamo il campo tradizionale ma dobbiamo adattarci a ogni situazione. Affrontiamo una squadra che ha trovato la sua quadratura, che concede poco e che è abile a sfruttare le transizioni. Hanno giocatori funzionali, aggressivi. Sarà importante la componente mentale oltre che quella tecnico-tattica”.

adv-40

Nei grigi torna in attacco Arrighini, dopo due turni di stop. Ancora out, invece, Bruccini, Mora e Mustacchio. “Dopo il match di mercoledì col Grosseto abbiamo soprattutto lavorato sul recupero delle energie, cercando di migliorare i nostri pregi, in base alle caratteristiche dell’avversario e su qualche alternativa al nostro impianto di gioco”. 

Il tecnico si è anche soffermato sull’impatto della pandemia sul calcio italiano: “La serie C è stata forse la categoria più penalizzata perché i calciatori sono meno abituati a giocare ogni tre giorni, occorrono importanti energie mentali. Questo campionato, poi, è molto equilibrato: anche la prima in classifica può perdere contro l’ultima, occorre vincere i duelli sulle seconde palle, ogni squadra ha fame di punti. Se siamo bravi a pareggiare queste stesse caratteristiche allora emerge la nostra qualità, altrimenti no”.

adv-387