Alessandria, Longo: “Dopo il pari ferocia e cattiveria hanno fatto la differenza”
adv-298

ALESSANDRIA – La vittoria all’ultimo respiro contro l’Albinoleffe regala all’Alessandria il terzo successo consecutivo in una settimana. La squadra di mister Longo aggancia così il quarto posto in classifica a 50 punti, in coabitazione con il Lecco.

Contro la squadra di mister Zaffaroni i Grigi hanno disputato una buona gara, con il neo del gol subìto in superiorità numerica: “L’unica pecca della partita è stata non averla chiusa prima. La ferocia e la cattiveria che ho visto dopo il pari è quello che ha fatto la differenza, perché prima facevamo le stesse cose ma senza quella rabbia. ” ha commentato l’allenatore grigio Moreno Longo in sala stampa.

adv-37

Questo atteggiamento non deve mai mancare: l’autostima non deve essere minata da un episodio. Abbiamo l’obbligo di dare sempre il massimo e la nostra identità deve avere questo piglio dal primo all’ultimo minuto“.

Ad aprire le marcature un gran gol da fuori area di Di Quinzio: “Avevo chiesto di provare anche questo tipo di soluzione e la squadra è stata brava a prendersi questa responsabilità. Negli ultimi 25 metri preferisco chi ha il coraggio anche di sbagliare rispetto a chi ha il “braccino” o cerca la soluzione più semplice“.

adv-834

La striscia di vittorie positive e i risultati favorevoli delle altre squadre non cambiano i piani di mister Moreno Longo: “Le nostre parole d’ordine sono continuità e soprattutto equilibrio, che deve esserci quando le cose vanno male e anche quando vanno bene. Non dobbiamo deprimerci per le difficoltà, ma lavorare sulle nostre qualità e sulla nostra crescita. Voliamo basso e lavoriamo duro“.

Nelle ultime giornate sembra che anche l’entusiasmo del gruppo stia crescendo: “L’Alessandria e la squadra vengono prima di tutto. I giocatori sanno che ci saranno opportunità per tutti. Bisogna meritarsele con il lavoro in settimana e dare la piena disponibilità, anche se per pochi minuti“.

L’Alessandria sta crescendo e ora i risultati stanno arrivando. Bisogna fare il possibile per allungare questo trend positivo: se perseveriamo nel lavorare con questa fame calcistica sono sicuro che le soddisfazioni non potranno non arrivare“.