Longo: “Con la Pro Vercelli sfida stimolante, abbiamo le armi per metterli in difficoltà”
adv-180

ALESSANDRIA – Dopo l’importante vittoria di giovedì contro il Renate l’Alessandria Calcio ha la possibilità di accorciare ancora rispetto ai primi posti della classifica di serie C. Nel posticipo di questo lunedì, alle 21, i grigi di mister Longo sfidano in trasferta la Pro Vercelli, seconda forza del campionato. I biancocrociati non hanno mai perso nel girone di ritorno e sono in serie positiva da ben 15 gare. Alla luce dei risultati del fine settimana, inoltre, la squadra di Longo ha anche la possibilità di accorciare sulla capolista Como: in caso di successo al Piola, infatti, Gazzi e compagni arriverebbero a -3 dai lariani (la squadra lombarda ha però una gara da recuperare, ndr) e a -2 dagli stessi vercellesi. 

Una partita di cartello, bella da giocare, contro una squadra che ha sempre condotto il campionato nei piani alti” ha detto mister Longo “la sfida è stimolante per entrambe. La Pro ha grande equilibrio: prende pochi gol e ne fa tanti, grazie all’organizzazione e all’espressione dei singoli che hanno trovato la giusta alchimia che li rende competitivi. Non sono in alto in classifica per caso, hanno un gruppo coeso. Zerbin mi ha incuriosito molto in questo campionato, ha spostato gli equilibri ma davanti hanno giocatori importanti come Rolando, Comi e Gatto. Sono altamente competitivi. Hanno tre giocatori offensivi davanti e fanno una fase difensiva che ricerca la parità numerica, un aspetto che impedisce all’avversario di sviluppare una superiorità numerica che si può creare. Dovremo giocare rapidamente, essere puliti a livello tecnico. Loro, poi, sono abili quando hanno la palla: hanno soluzioni ormai meccanizzate, dovremo fare gara particolarmente attenta ma sappiamo di avere le armi per metterli in difficoltà. A incidere potrà essere la ferocia agonistica e quello spirito di squadra che ho visto contro il Renate, tutti volevano sacrificarsi e fare una corsa in più per il compagno, in questo momento la prestazione conta di più del singolo. Anche questo campionato, come la maggioranza, si gioca sempre sul filo, è raro che una squadra ammazzi il torneo. L’Alessandria ha fatto il suo percorso, la continuità è l’arma migliore. Intendo continuità dal punto di vista delle prestazioni: quando la prestazione è di alto livello difficilmente alla lunga il risultato non ti supporta. In quel lotto di squadre che possono riaprire tutto ci siamo anche noi”. 

adv-958

Una sfida particolare per lo stesso tecnico, protagonista con la maglia biancocrociata sia da giocatore che da tecnico, in serie B: “Mi è già capitato di affrontarla da avversario, sono riconoscente a quella piazza per le opportunità che mi ha dato, farà sempre effetto tornare dove ho raggiunto ottimi obiettivi. Ma ora siamo tutti focalizzati sull’Alessandria, questa è la sfida più importante”.