Arrighini: “Abbiamo il dovere di crederci fino alla fine. E col 3-4-3 abbiamo più uomini in area”
adv-548

ALESSANDRIA – “Un momento speciale per tutta la squadra”. Autore di una doppietta domenica contro la Lucchese, l’attaccante dell’Alessandria Calcio Andrea Arrighini ha confermato il trend positivo del gruppo grigio: “Dopo quel brutto falso passo di Piacenza ci siamo ritrovati, è tornato l’entusiasmo e lo spirito di sacrificarsi l’uno per l’altro. Anche la partita di domenica non era semplice, contro una squadra che si deve salvare, ma siamo stati bravi a reagire. Non era facile contro avversari che si chiudono e danno pochi spazi. Andare sotto poteva complicare il match ma siamo rimasti concentrati, senza perdere la testa, siamo stati molto bravi. Sabato arriva un’altra gara importante contro la Juve Under 23: ricominciamo a testa bassa a lavorare. Abbiamo il dovere di crederci fino alla fine. Dobbiamo credere nel sogno, cullarlo, senza perdere umiltà. Non dobbiamo avere rimpianti quando arriveremo alla fine e se le vinciamo tutte diventerà un bel finale. Dedico questa vittoria a Sini che si è operato al ginocchio: gli faccio un grande in bocca al lupo. Vogliamo vincere anche per lui”.

Arrighini ha parlato anche del proficuo cambio di modulo: “Col 3-4-3 ci sono più uomini dentro l’area e, quando riesci a passare il loro mediano, tieni impegnata la difesa. Oltre che sul 3-5-2 ora abbiamo certezze anche sul 3-4-3, una doppia arma a nostro favore. A livello fisico stiamo bene, ma viene tutto dalla testa,

adv-426

 

 

adv-814