Longo: “Juve Under 23 squadra di alto livello. Per batterla servirà la migliore Alessandria”
adv-954

ALESSANDRIA – “Cosa mi aspetto di trovare nell’uovo di Pasqua? Nessuna sorpresa, ma la conferma di un trend positivo che vogliamo prolungare il più possibile”. Alla vigilia dell’importante sfida di sabato sera al Moccagatta contro la Juventus Under 23 (inizio alle 20.30), mister Moreno Longo ha caricato così la sua Alessandria, seconda a soli tre punti dalla capolista Como, anche se con una partita in più rispetto ai lariani, impegnati sabato a Carrara. Nei grigi nessuna novità dell’ultim’ora sul fronte infermeria: Frediani ancora out ma dopo Pasqua dovrebbe riprendere ad allenarsi in gruppo. 

“Dovremo essere bravi ad adattarci e modificare qualcosa durante la partita visto che affrontiamo una squadra con una rosa profonda, in grado di cambiare molti interpreti e diversi moduli, anche durante la stessa partita. Dovremo essere bravi a trovare le letture giuste. Abbiamo ancora dei margini di miglioramento, che dobbiamo cercare di continuo, ad esempio negli automatismi, alzando sempre l’asticella e automatismi. Ce la faremo solo col tempo ma dovremo essere bravi a utilizzare meno tempo possibile, essendo sempre pronti e ricettivi. Le nostre motivazioni devono essere massimali, anche se non dovessimo affrontare la Juventus. In questo momento dobbiamo focalizzarci sull’Alessandria. Affronteremo una partita di alto livello, contro una squadra di alto livello che ha fatto investimenti importanti, con giocatori di talento in grado di trovare il colpo risolutore in ogni momento. Insomma, servirà la migliore Alessandria possibile per vincere”. 

“Sono sempre stato favorevole alle squadre b” ha concluso il tecnico dei grigi la serie C, infatti, è un campionato altamente formativo, di più rispetto alla Primavera. Si possono monitorare direttamente i propri giovani, anziché mandarli in prestito. Mi aspettavo qualche altro club aderente a questa formula, oltre alla Juventus”. 

adv-369