Alessandria, Eusepi: “Lo spirito è quello giusto. Tutti devono sapere che noi ci siamo”
adv-64

ALESSANDRIA – Il gol decisivo all’andata e una doppietta altrettanto determinante al ritorno: la sfida Eusepi-Juventus U23 finisce 3 a 0. A beneficiarne è non solo il morale del bomber grigio, a secco nelle ultime gare, ma soprattutto l’Alessandria, che si riporta al secondo posto.

Quella contro i bianconeri era una partita fondamentale: bisognava vincere per continuare a mettere pressione al Como. Sono molto contento per i gol, ma soprattutto per aver conquistato questo successo” ha dichiarato Umberto Eusepi.

Nelle ultime giornate ero amareggiato per non aver segnato, soprattutto nella gara contro la Lucchese. Ma come ha detto mister Longo la squadra viene prima di tutto e quindi ero contento per la vittoria e i gol dei compagni. Io cerco sempre di dare il meglio prima per la squadra e poi per me stesso“.

Con l’arrivo di Moreno Longo sulla panchina grigia l’Alessandria ha cementificato la forza del gruppo: “Da quando abbiamo metabolizzato il lavoro del mister, questo è visibile anche in campo. Lo spirito è quello giusto: noi non abbiamo dei Maradona in squadra, quindi la forza del gruppo è fondamentale“.

adv-786

La lotta al primo posto assume i connotati di una corsa a tre con protagoniste Como, Alessandria e Pro Vercelli: “Sarebbe sciocco non ammettere di aver “gufato” il Como nella gara di oggi pomeriggio. Ma sappiamo che se vincono tutte le gare saranno loro a vincere il campionato. Noi dobbiamo cercare di mettere pressione, tutti devono sapere che noi ci siamo. Poi sarà il campo a dare il verdetto“.

Oggi la carica dei tifosi prima dell’incontro è stato un gesto che abbiamo molto apprezzato, quindi abbiamo vinto anche per loro, che quest’anno non possono venire allo stadio. A chi dedico la doppietta? Alla mia famiglia, che non vedo da un anno a causa del Covid e mi manca molto. Spesso mi criticano perchè dedico loro pochi gol, quindi queste due reti sono per loro“.