Alessandria, batti cinque! Pro Sesto ko 1 a 0 e il Como è sempre più vicino
adv-711

PRO SESTO – ALESSANDRIA 0-1

Marcatore: Casarini (AL) al 60′.

SESTO SAN GIOVANNI – L’Alessandria non fallisce l’occasione offerta dal pareggio del Como, supera la Pro Sesto e si porta a un solo punto di distanza dai lariani. A decidere la sfida, che porta a cinque la striscia di successi consecutivi, è Casarini, uno dei giocatori maggiormente rivitalizzati dalla “cura-Longo”. Dopo un primo tempo complicato, nella ripresa i Grigi tornano con tutt’altro piglio: si vedono annullare due gol, ma continuano a mettere pressione al fortino lombardo, che cade al 60′ sotto il colpo di destro del centrocampista ex Bologna. Nell’ultima mezz’ora la squadra di mister Longo si difende bene con un magistrale Di Gennaro e chiude in superiorità numerica per l’espulsione in pieno recupero di Mutton.

L’Alessandria, cinica, solida in difesa e concreta si avvicina sempre di più ai lariani, nella settimana in cui la squadra di Gattuso sarà impegnata anche nel recupero infrasettimanale a Olbia. Per continuare a sognare la strada è quella giusta.

Nell’Alessandria nessuna novità nello schieramento, che resta il 3-4-3 che ha portato alla rimonta delle ultime giornate. Pisseri in porta, difesa affidata a capitan Prestia, Di Gennaro e Macchioni; centrocampo composto da Casarini e Bruccini, affiancati da Parodi a destra e Celia a sinistra. Una novità nel reparto offensivo: insieme a Mustacchio e Arrighini c’è dal primo minuto Corazza. Alla ricerca di punti importanti in chiave salvezza, la Pro Sesto di mister Antonio Filippini risponde con Livieri, Maldini, Gattoni, Palesi, Gualdi, Scapuzzi, Ntube, Caverzasi, Bosco, Bocic e D’Amico.

Entrambe le squadre non rinunciano a provare a imporre il proprio gioco. La prima opportunità è per i padroni di casa, ma Bocic viene fermato in area da un’ottima scivolata di Di Gennaro. La difesa grigia gestisce bene le sortite offensive degli avversari, che creano i pericoli maggiori sull’asse D’Amico-Bocic. Alla mezz’ora Caverzasi va vicino al gol sugli sviluppi di un corner, mentre nell’azione successiva Celia crossa per Parodi, che di testa gira debolmente tra le braccia del portiere. L’occasione più grotta della prima frazione di gioco arriva allo scadere del minuto di recupero, nuovamente sui piedi di Bocic, che da ottima posizione non inquadra lo specchio della porta con un diagonale di destro.

In avvio di ripresa Bellodi prende il posto di Macchioni e all’Alessandria vengono annullati due gol, prima per un fallo precedente alla conclusione di Casarini e poi per un fuorigioco di Arrighini, autore del tap-in su assist di Mustacchio. I Grigi, però, continuano a premere sull’acceleratore e al 60′ il match si sblocca grazie a una conclusione da fuori area di Casarini che supera Livieri. La Pro Sesto prova a rialzare la testa, ma Di Gennaro è ancora attentissimo, mentre al 78′ mister Longo inserisce Chiarello ed Eusepi al posto di Mustacchio e Corazza, e al 90′ anche Rubin al posto di Arrighini.