Longo: “Lo spirito di questa Alessandria è notevole. Avanti con i piedi per terra”
adv-870

SESTO SAN GIOVANNI – Quinta vittoria consecutiva per l’Alessandria che supera 1-0 in trasferta la Pro Sesto e si porta a un punto di distacco dal Como, fermato sul 2-2 casalingo dal Grosseto.

Protagonisti della giornata Federico Casarini, autore del gol che ha deciso l’incontro, e Moreno Longo, capace nell’intervallo di dare la carica giusta ai suoi dopo un primo tempo complicato: “L’intervallo è stato determinante, non vedevo l’ora che arrivasse per dare una mano alla squadra a ritrovare la lucidità. Ma quello che si dice e succede negli spogliatoi è sacro e resta negli spogliatoi. I ragazzi sono stati bravi a recepire i messaggi ricevuti e a tradurli in azioni sul campo“.

In questo momento della stagione così delicato e contro una Pro Sesto alla ricerca di punti per la salvezza vincere è stato importantissimo” ha dichiarato l’allenatore grigio, che ha ammesso qualche difficoltà in più nel primo tempo: “L’approccio è stato buono, ma siamo stati un po’ condizionati dal peso specifico della gara. Nella prima frazione di gioco eravamo ansiosi, frettolosi e abbiamo commesso qualche imperfezione dal punto di vista tecnico. Per fortuna nella ripresa siamo tornati a mettere in pratica ciò che siamo abituati a fare, mettendo in difficoltà la Pro Sesto e trovando il meritato vantaggio“.

Mister Moreno Longo ha sottolineato l’atteggiamento della squadra, sempre più compatta e determinata: “Lo spirito di questa Alessandria è notevole e questo mi inorgoglisce. Casarini sta interpretando molto bene questo atteggiamento, ma non solo lui: tutti i giocatori stanno dimostrando questo tipo di caparbietà nell’andare a lottare pallone dopo pallone. Bisogna continuare così, sia in partita sia in allenamento. Eusepi? Ha avuto qualche problema a inizio settimana. Corazza si stava allenando bene, quindi è stato facile pensare subito a lui come titolare. Simone ha fatto un’ottima prova a favore della squadra“.

L’arrivo dell’ex allenatore del Torino ha riportato l’Alessandria nelle zone nobili della classifica, ma per Longo questo è l’effetto del lavoro di tutti: “Io non sono altro che un ingranaggio di questo meccanismo e voglio dare il 110%. Quando le cose funzionano, quindi, è merito di tutti: squadra, staff e società. E se a loro si aggiungono anche tifosi e stampa allora possono nascere davvero belle cose“.

La classifica vede ora il Como al primo posto con 66 punti e una gara da recuperare (il 14 aprile a Olbia) e l’Alessandria subito dietro, con 65 punti: “Possiamo trovare tutte le metafore possibile per descrivere questo momento, ma la realtà è che essendo dietro non abbiamo altre alternative che continuare a crescere e vincere. Quindi andiamo avanti con i piedi per terra, pensando alla prossima gara contro la Pergolettese. Con il supporto della tifoseria, che ringraziamo per averci dato la carica prima della partenza per Sesto San Giovanni“.