Castellazzo, rimonta al cardiopalmo: Ecker e Zunino stendono l’Olmo

CASTELLAZZO – Nella terza giornata del campionato di Eccellenza, il Castellazzo porta a casa il bottino pieno alla prima partita in casa, contro l’Olmo. Ai biancoverdi riesce, con le reti di Ecker e Zunino, a compiere l’impresa rimontando ai cuneesi l’iniziale svantaggio. Un 2 a 1 che premia il riscatto e lo sforzo collettivo della squadra di Fabio Nobili, giunta con un finale al cardiopalmo. Primo tempo condizionato dal gran caldo (33 i gradi percepiti a Castellazzo), che costringe le squadre a conservare le forze sul lungo periodo. Al 9′ Cimino viene atterrato in area di rigore, ma l’arbitro lascia correre; sul successivo sviluppo Liguoro si smarca e calcia dal limite, trovando attento Campana; Zunino tenta il gol di rapina, fermato tuttavia da una posizione di offside. Alla mezz’ora si scaldano gli animi, tanto che Ventre viene ammonito per una scivolata fallosa su Bottasso; e poi Rosset, impegnato su tutto il fronte d’attacco un contrasto dopo l’altro, viene ammonito per proteste. Tra le fila dell’Olmo, giallo anche per Bottasso, il quale stoppa il pallone di mano dopo lo strappo palla al piede di Ventre. Nessun’altra occcasione degna di nota al tabellino, nella prima frazione; se non un colpo di testa su corner ad opera di Dalmasso, ben alto sopra la traversa. Tre tiri dalla bandierina a uno per i padroni di casa, ma il match stenta a decollare, ridottosi in fin dei conti a prolungate schermaglie e lanci lunghi da dietro.

Cambia tutto nella ripresa, perché come un lampo a ciel sereno, l’Olmo trova il pareggio al minuto 19. Bernardi, libero sulla destra, serve l’assist per la testa di Marco Magnaldi, che schiaccia in terra il pallone e batte l’incolpevole Ravetto trafiggendolo nel sette. Quando i giochi sembrano fatti, perché l’Olmo concede davvero pochissimo dietro, il Castellazzo accorcia al 37′: il tiro di Rosset rasoterra si trasforma in un assist involontario per la corsa di Zunino, che con caparbietà e determinazione anticipa Campana e incrocia sul secondo palo da due passi. Al 48′, in pieno recupero, Ecker, entrato nel secondo tempo, si fa trovare al posto giusto al momento giusto: innescato a porta vuota dal movimento di Rosset, è 2 a 1 per i padroni di casa. Esplode di gioia il pubblico ammesso presente al campo, così come i ragazzi di Mister Nobili, che riscattano così, con i 3 punti, la débacle di Canelli. Nella prossima giornata i biancoverdi saranno impegnati in trasferta, sul campo del Chisola.