Casale Fbc vince il derby e inguaia il Derthona: balzo salvezza dei neri grazie a Poesio
adv-66

CASALE FBC-HSL DERTHONA 1-0

Rete: st 9’ Poesio (C)

Casale Fbc (4-3-3): Drago; Fabbri (49’ st Mullici), Todisco, Cintoi, Nouri (49’ st Guida); Romeo, Raso, Poesio; Lewandowski (37’ st Bettoni), Coccolo (42’ pt Cocola), Colombi (44’ st Franchini). A disp: Tarlev, Nnadi, Vicini, Fontana. All.: Francesco Buglio

HSL Derthona (4-3-3): Teti; Brumat (49’ st Andriolo), Maggi, Gjura, Emiliano; Cardore (15’ st Spoto), Manasiev, Lipani (34’ st Concas); Akouah (15’ st De Simone), Varela (26’ st Gueye), Zerbo. A disp.: Rosti, Cattaneo, Tordini, Kanteh. All. Giovanni Zichella

adv-951

CASALE MONFERRATO – Il derby provinciale del “Natal Palli” tra il Casale Fbc e Hsl Derthona sorride ai Neri che superano 1-0 (Poesio ad inizio ripresa) i Leoni al termine di una gara vibrante e appassionante. La partita recupero della ventisettesima giornata non tradisce le aspettative della vigilia: Casale spinto sulle ali dell’entusiasmo dopo la roboante vittoria a Varese, Derthona desideroso di riprendersi quanto lasciato nel pari contro la Sanremese. I tre punti se li aggiudica con merito la squadra di mister Buglio, capace di capitalizzare al meglio le occasioni create, al cospetto di un Derthona battagliero e coriaceo ma poco incisivo in avanti. Tre punti d’oro per i casalesi che compiono, con una gara da recuperare (domenica prossima a Imperia), un netto passo in avanti (37 punti) verso la salvezza diretta. Per i tortonesi invece (fermi a quota 33 e una partita da recuperare) è tempo di recuperare gli infortunati per preparare con una rosa più ampia la volata salvezza.

La cronaca. Pomeriggio variabile, a tratti soleggiato. Temperatura 16°C. Terreno di gioco in discrete condizioni. Gara a porte chiuse nel rispetto delle vigenti norme anticontagio. Presenti in tribuna una cinquantina di addetti ai lavori. Casale (in tenuta bianca e stella nera sul petto per ragioni cromatiche e di ospitalità) con l’identica formazione iniziale (modulo 4-3-3 per sopperire all’assenza del centrale Bettoni, in panchina) della vittoriosa trasferta di Varese. Risponde il Derthona di mister Giovanni Zichella con uno speculare 4-3-3 con infermiera alquanto affollata. Assenti infatti gli infortunati Magnè, David, Gualtieri, Mutti (intervento oggi al menisco) e Cirio (stiramento).

Casale subito pericoloso dopo 15 secondi di gioco. Lewandowski suggerisce in avanti per Coccolo che in mezza girata conclude di poco alto. Insistono i nerostellati, nuovamente pericolosi al 12’. Iniziativa sulla trequarti di Raso per Nouri che dalla corsia di sinistra conclude con un velenoso diagonale rasoterra che attraversa lo specchio della porta senza essere raccolto da nessun compagno di squadra. Il Derthona spezza il predominio dei nerostellati e si rende pericoloso per la prima volta al 17’. Calcio d’angolo battuto da Zerbo e colpo di testa di Gjura alto di poco. Dall’altra parte i Neri macinano gioco e costruiscono ancora creando al 23’ l’occasione più ghiotta per sbloccare il risultato. Angolo di Lewandowski e colpo di testa centrale ma insidioso di Todisco che costringe il veterano Teti (classe 1979) ad una prodigiosa respinta con il corpo. Il forcing del Casale prosegue e alla mezzora Coccolo dalla sinistra appoggia in area con l’ex Emiliano che anticipa Colombi. Al 40’ colpo di scena nello scacchiere dei padroni casa: infortunio a Coccolo che, dopo un contrasto di gioco con Gjura sulla linea di fondocampo, cade rovinosamente a terra procurandosi una sospetta frattura alla clavicola sinistra, come evidenziato una volta trasportato al Pronto Soccorso del “Santo Spirito. Lo sfortunato fantasista nerostellato (per lui stagione finita) è sostituito da Cocola. Squadre al riposo dopo due minuti di recupero. Nella ripresa, iniziativa ancora portata avanti dal Casale con Poesio fermato da Gjura ai diciotto metri. Punizione centrale battuta da Lewandowski (6’) che chiama Teti ad una spettacolare deviazione volante. La gara cresce di livello, all’insegna dell’agonismo e delle buone trame di gioco. All’8’ prorompente progressione da centrocampo di Manasiev che entra in area e viene anticipato in angolo da Nouri. Passa un minuto e il Casale passa in vantaggio. Punizione da centrocampo di capitan Cintoi per Lewandowski che dal limite pesca Poesio (colpevolmente lasciato tutto solo all’altezza del dischetto), pronto a concludere con un tocco morbido che si insacca nell’angolino basso alla sinistra di Teti: 1-0. Mister Zichella corre ai ripari dando nuova linfa per infondere pressione alla ricerca del pareggio. Due inserimenti in contemporanea al quarto d’ora con De Simone e Spoto, rispettivamente al posto di Akouah e Cardore e poi qualche minuto dopo Gueye per Varela. Il Derthona guadagna metri in avanti con il Casale che difende seppure con qualche difficoltà di troppo, a difesa del prezioso vantaggio. Negli ultimi dieci minuti mister Buglio rinforza la difesa, schierando Bettoni (recupero lampo, in campo  due settimane dopo l’infortunio occorso contro il Pont Donnaz) al posto dell’esausto Lewandowski, migliore in campo insieme all’autore del gol Poesio. Cospicuo il recupero (sette minuti) a fronte delle molte interruzioni, su tutte lo scontro aereo Gueye-Bettoni, con il difensore casalese che riprende il gioco con una vistosa fasciatura dopo un taglio all’arcata sopraccigliare. Finale pirotecnico con il Derthona tutto proteso in avanti che lascia spazi enormi alle ripartenze nerostellate: giocata dei neontrati con contropiede di Franchini, assist a Mullici (51’) che a porta vuota si divora clamorosamente la rete del raddoppio calciando alto. Saltano tutte le marcature, Mullici (52’) ci riprova, ma questa volta è Andriolo che mette in angolo ed immediato triplice fischio di chiusura. Il Casale vede più da vicino la salvezza diretta, il Derthona è nuovamente risucchiato nella zona play out.

Foto tratta dal canale youtube dell’Hsl Derthona