Castellazzo, che beffa! Il Chisola vince su rigore in pieno recupero

VINOVO – Nel campionato di Eccellenza, al “Dino Marola” di Vinovo, il Castellazzo perde 1-0 in extremis contro la capolista Chisola. Un contestato calcio di rigore, assegnato al 94esimo a favore dei padroni di casa, lascia immeritatamente – tabellino alla mano – a bocca asciutta i ragazzi di mister Fabio Nobili.

Il Castellazzo disputa un primo tempo di grinta e carattere, impensierendo a più riprese la retroguardia della squadra capolista. Al minuto 8′ la prima palla gol è di Rosset, che calcia al volo il pallonetto servito da Romano; pallone che sfiora d’un soffio la traversa. Il Chisola non riesce – invece – a sfruttare la propria qualità di gioco, ben contenuta da una linea a 3 chirurgica nel tagliar fuori ogni possibile pericolo. Il rientro di Benabid risulta fondamentale, perchè restaurata la coppia con Cimino, e con l’aiuto nella doppia fase di Mocerino, il Castellazzo può così fare anche della fisicità un pregio importanti ai fini del ritmo partita. Di fatto, non viene concesso pressoché nulla alla coppia Saponaro-Gianbertone; troppo poco là davanti per i bianconeri, ai quali non basta la pressione sulla sinistra di Degrassi e la costruzione da dietro di Bordone.

Nella ripresa il Chisola rimane in 10 uomini: espulso Tuninetti per somma di ammonizioni. Bravissimo, nella circostanza, Zunino con la sua corsa nel generare la situazione di potenziale fallo tattico. Il Castellazzo, a quel punto, ricomincia a palleggiare con qualità, senza mai cedere metri in zone di campo pericolose soprattutto per gli inserimenti da dietro. I biancoverdi, alla mezz’ora, hanno la clamorosa palla per sbloccare il match, quando Battista parte alle spalle di De Grassi sul filo di fuorigioco, ma si fa respingere il pallone dal portiere sul primo palo. Nel finale il Chisola aumenta la pressione in avanti, con diversi corner guadagnati e qualche punizione calciata lunga dalla tre quarti. Se non al minuto 39, quando la conclusione interessante dal limite di Bordone viene respinta da Benabid. Poi, al 49′. succede l’incredibile in pieno recupero: l’arbitro vede un intervento falloso del portiere Ravetto sul neoentrato Rizq, è calcio di rigore per i bianconeri. Dal dischetto Bordone spiazza Ravetto, infilandolo all’angolino basso. Il rammarico è enorme per gli ospiti, capaci di tenere sempre testa – e gambe – ad una delle squadre candidate alla promozione, in trasferta.

Nella prossima giornata il Castellazzo riceverà in casa il Giovanile Centallo, che nella quarta giornato ha pareggiato 0-0 con la Cbs Scuola Calcio.

adv-272