Casale Fbc cade al Palli con la Sanremese mentre si parla di un cambio di proprietà
adv-678

CASALE FBC – SANREMESE 1-2

Reti: pt 13’ Lewandowski (C ), 27’ e 9’ st Gagliardi (S)

Casale Fbc (4-3-3): Drago; Nouri (24’ st Bettoni), Guida, Todisco, Fabbri; Romeo, Raso (24’ st Mullici), Poesio; Lewandowski (24’ st Cocola), Colombi (38’ st Nnadi Tochukwn), Lanza (31’ st Franchini). A disp: Tarlev, Moolenaar, Vicini, Esposito. All.: Buglio

CASALE MONFERRATO – In un rovente “Natal Palli” (35 gradi all’ombra) e con oltre 200 spettatori, il Casale Fbc si arrende alla Sanremese 1-2 nella partita della terzultima giornata del campionato di Serie D – Girone A.

adv-764

Padroni di casa che rimandano l’appuntamento con i 50 punti stagionali (fermi dunque a quota 47), mentre i tre punti ottenuti dagli ospiti consentono di mantenere il quinto posto che permette a fine torneo di disputare i play off, utili a stilare una graduatoria di merito ai fini di eventuali ripescaggi in serie C. I nerostellati passano in vantaggio con un gran gol di punizione di Lewandowski, per essere poi raggiunti e superati da una doppietta (un gol per tempo) di Gagliardi, migliore in campo con Convitto, insieme ai casalesi Drago e lo stesso Lewandoswki. Risultato giusto che premia le motivazioni e la maggior organizzazione di gioco dei liguri al cospetto di un Casale fragile in difesa.

Oltre agli ultimi impegni ufficiali di calcio giocato, in casa nerostellata tiene banco l’imminente (secondo rumors accreditati) passaggio di proprietà del sodalizio casalese. Il presidente Giuseppino Coppo, a cui formalmente appartiene il controllo dell’ASD Casale Fbc, starebbe attentamente valutando la proposta di cedere le quote azionarie di maggioranza ad un fondo d’investimento (tuttora “top secret” i nomi dei nuovi finanziatori) con referenti torinesi, di cui l’ex attaccante della Juventus Michele Padovano (54 anni, vincitore dell’ultima Champions League bianconera nel 1996 all’Olimpico di Roma contro l’Ajax ai rigori) sarebbe il consulente sportivo. Secondo le ultime indiscrezioni, nei giorni scorsi il presidente Coppo avrebbe raggiunto un accordo per cedere il club nerostellato alla cordata torinese.

La cronaca. Pomeriggio estivo, soleggiato con caldo torrido-afoso. Terreno di gioco in discrete condizioni e innaffiato prima della partita e durante l’intervallo. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Giuseppe Baretti, 72 anni, scomparso nei giorni scorsi, ex presidente del Comitato regionale dilettantistico della Lombardia ed ex consigliere della Federcalcio. Il direttore di gara, a causa del gran caldo, ha autorizzato due pause ristoro, a metà delle due frazioni, per consentire ai giocatori di dissetarsi. Squadre entrambe alle prese con molte assenze. Casale (schierato con il 4-3-3) privo degli infortunati Cintoi, Fontana, M’Hamsi e Coccolo. I convalescenti Bettoni e Franchini partono dalla panchina. Gli ex di turno sono Colombi e Guida. Nella Sanremese (in campo con uno speculare 4-3-3) allenata da mister Matteo Andreoletti. sono indisponibili Gennaro, Gerace, Lodovici, Felici, Vita, Sturaro, Pici e Lo Bosco, squalificato una giornata. Non convocati Giletta e Fava. Occhi puntati sul giovanissimo portiere Omar Bohli, classe 2005, prodotto del settore giovanile della squadra ligure, promessa del calcio già nel mirino della Juventus. In casa biancoceleste da sottolineare il fresco cambio della guardia ai vertici della società matuziana. Nuovo presidente è l’imprenditore (settore cantieri navali) Alessandro Masu che, pochi giorni fa, ha acquisito l’intero pacchetto azionario del club. Prima occasione per la Sanremese con Convitto (10’), il cui tiro è respinto da Drago in angolo. Al 13’ il Casale passa in vantaggio. Poesio conquista una punizione in posizione centrale. Dai venticinque metri Lewandowski centra il bersaglio con Bohli che tocca inutilmente la sfera prima che la palla termini in rete: 1-0. Immediata la reazione ospite. Angolo battuto da Murgia e tiro alto di Mikhaylovskiy (18’). Un errore di Todisco (26’) mette in movimento il guizzante Convitto che chiama Drago nella parata a terra su conclusione rasoterra. Passa un minuto e la Sanremese pareggia. Al termine di un’azione corale, Gagliardi incrocia la palla col destro in area e batte Drago, complice anche un rimbalzo sul terreno di gioco: 1-1. Risponde il Casale ancora su calcio piazzato con un’altra punizione dal limite di Lewandowski (31’), alta di un soffio. Un minuto dopo, nell’unica azione manovrata, contropiede dell’ex Colombi per Lewandowski e tiro deviato in angolo dalla difesa ligure. Sanremese reattiva con le conclusioni a lato di Gagliardi (34’) e Miccoli (35’). Anche il finale di primo tempo è di marca ligure. Cross lungo di Gemignani, non ci arriva Fabbri, palla a Convitto (45’) che tira di un soffio a lato. Al 46’ doppia conclusione di Murgia, la prima respinta dal convincente Drago, la seconda clamorosamente a lato con la porta spalancata.

Nella ripresa arriva subito la zampata vincente della Sanremese, confezionata dalla coppia Convitto-Gagliardi. Perentoria discesa sulla destra di Convitto, assist in area per lo smarcato Gagliardi (9’), pronto ad appoggiare in rete con un tocco morbido che supera Drago: 1-2. Il Casale non riesce più a costruire, mentre la Sanremese dimostra di meritare il vantaggio. Convitto (26’) ci prova con un velenoso diagonale-rasoterra di poco a lato. Al 37’ Drago mette in angolo la punizione dal limite di Mikhailovskiy. Nel lungo periodo di recupero (5 minuti) Gagliardi in contropiede non fa tris, divorandosi la ghiotta conclusione che termina a fondocampo.

I Neri sono ora attesi dagli ultimi due (ininfluenti) impegni ufficiali della stagione. Mercoledì 16 giugno trasferta sul campo dell’Arconatese. Infine, domenica 20 giugno match casalingo contro il Legnano dell’ex Di Lernia.