Casale Fbc, partenza col botto: 3-0 al Rg Ticino nell’esordio al Palli
adv-801

CASALE FBC – RG Ticino 3-0

Reti: pt 7’ e 27’ (su rig.) Candido (C), 33’ Rossini (C)

Casale Fbc (4-3-3): Dadone; Gilli (36’ pt Silvestri), Gianola, Casella, Mullci; Palermo, Martin, Continella (30’ st Brevi); Candido (29’ st Leveque), Rossini (37’ st Ricciardo), Giacchino (38’ st Juricic). A disp: Cozzella, Forte, Vicini, Guarino. All.: Sesia

CASALE MONFERRATO – Partenza con il botto, anzi tre, per il nuovo Casale Fbc guidato in panchina da Marco Sesia e gestito dal gruppo torinese di intermediazione finanziaria Console & Partners, nuovo proprietario del club, subentrato a fine luglio all’ex presidente Giuseppino Coppo. Nella giornata inaugurale del campionato di serie D – Girone A – al “Natal Palli” i Neri superano 3-0 la neopromossa RG Ticino, nata dapprima dalla fusione tra le società Calcio Cerano e la Romentinese. Per giungere poi con la definizione ufficiale dell’accordo con il Comune di Galliate per la fruizione dello stadio “A.Varzi”. Da quel momento la società si è dunque trasformata in RG Ticino. I nerostellati non deludono le aspettative della vigilia e della presentazione ufficiale (avvenuta in settimana in Comune), regolano un’avversaria nettamente inferiore dal punto di vista tecnico e archiviano la pratica con tre reti dopo appena mezzora di gioco. Martin e compagni si sono dunque presentati al caloroso e soddisfatto pubblico amico con tutte le carte in regola per diventare una protagonista, insieme alle altre candidate per la promozione: Novara, Sanremese e Varese. Collettivo apparso ben affiatato e compatto in tutti i reparti, distintosi per la proficua mole di gioco. Premesse dunque incoraggianti per una squadra attesa ora da impegni più probanti nel corso di un torneo lungo, difficile e irto di insidie.

La cronaca. Fresco pomeriggio di fine estate, ventoso e soleggiato. Temperatura 20° C. Spettatori 500 circa collocati in tribuna centrale e nelle due attigue gradinate scoperte sottoposte a restyling con gradoni dipinti di nerostellato a causa della perdurante inagibilità dei Distinti. A causa della chiusura di questo settore dello stadio, per motivi di ordine pubblico rimane vietato l’ingresso alla tifoseria ospite. Lunga coda, in attesa, fuori dello stadio per i controlli antiCovid (verifica del Green Pass e controllo temperatura) necessari per l’accesso all’impianto sportivo. Presenti, tra gli altri, in tribuna il nuovo stato maggiore nerostellato, guidato dal presidente Simone Servetti, l’ex numero uno nerostellato Giuseppino Coppo, il sindaco Federico Riboldi con l’assessore allo Sport Luca Novelli. Casale schierato con il modulo 4-3-3 con bomber Ricciardo, ancora a corto di condizione, in panchina. RG Ticino di mister Costanzo Celestini in campo con il 4-4-2, con gli ex Napoli e Pavesi e con il figlio d’arte Bugno (papà Gianni Bugno, ex campione mondiale di ciclismo nel biennio 1991 e 1992). Dopo un colpo di testa alto di Rossini (2’) su cross di Giacchino, al 7’ il Casale passa in vantaggio. Rimessa maldestra da fuori area del portiere Oliveto, palla a mezz’altezza intercettata a centrocampo da Candido che indirizza a botta sicura da lunga distanza, con l’estremo difensore novarese colpevolmente fuori dai pali: 1-0. L’RG Ticino prova a reagire in due occasioni, sventate dal portiere nerostellato Dadone: al 13’ con una punizione di Bugno e al 16’ con una incursione centrale di Baiardi. Il Casale, nel frattempo, continua a macinare gioco, grazie al metronomo Martin che detta i ritmi creando occasioni per gli attaccanti Candido e Rossini. Mister Sesia al 36’ opera un cambio con l’ingresso del difensore neoacquisto Silvestri al posto dell’acciaccato Gilli. Passa un minuto e Candido trova il raddoppio e la doppietta personale: incursione in area con palla allungata. Baiardi, in ritardo, non può fare altro che commettere un netto fallo. Calcio di rigore freddamente realizzato dallo stesso centravanti dei Neri: 2-0. Passano sei minuti ed il Casale mette la parola fine alla partita. Discesa di Continella sulla destra, rasoterra per Rossini che arpiona la sfera ed in mezza girata conclude a rete con conclusione imparabile sul secondo palo di Oliveto: 3-0. Ancora Candido in evidenza al 40’ con un diagonale a fil di palo terminato a lato. Nella ripresa, un solo brivido per il Casale. Cross di Della Vedova per l’ex Pavesi che di testa chiama Dadone ad una parata sicura. Il Casale amministra l’ampio risultato a favore e si mette in luce in due circostanze. Tiro dalla lunga distanza in diagonale di Giacchino (18’) di poco alto sulla traversa, e poi (33’) cross rasoterra di Rossini per Leveque che spreca il 4-0 colpendo da corta distanza Olivero in uscita. Casale: buona la prima, in attesa di riconferme.

I Neri sono ora attesi da due impegni a distanza ravvicinata, entrambi in trasferta contro avversarie affrontatesi in uno scontro diretto. Mercoledì 22 settembre debutto in Coppa Italia, nel primo turno della manifestazione tricolore, sul campo valligiano del Pont Donnaz. Domenica 26 settembre seconda giornata di campionato, in Liguria contro il Sestri Levante.

adv-711