Acqui Calcio: c’è ancora speranza per la serie D  

ACQUI TERME – Dopo una trattativa durata alcune ore,  nella tarda serata giovedì è stata formalizzata una proposta irrevocabile d’acquisto dell’Acqui Calcio da parte del gruppo Caroli e Groppi. A cominicarlo durante la puntata di venerdì di Diretta Sport Calciomercato, il Presidente dell’Acqui Calcio Piergiulio Porazza.Angelo Caroli è un imprenditore attivo nel settore dei centri benessere, non solo in Italia, e il dottor Groppi è un commercialista legato al mondo del calcio. Visti i tempi ridottissimi per l’iscrizione alla sedie D abbiamo concordato con il Segretario Generale della Lega Nazionale Dilettanti di presentare la parte burocratica, ossia tutti gli adempimenti formali, lasciando indietro l’aspetto dell’iscrizione. La Covisod entro il 20 luglio risponderà quindi che mancano i due documenti e la società avrà così tempo fino alle 17 del 22 luglio  per effettuare il ricorso, naturalmente presentando il bonifico e fideiussione. In questo modo si dovrebbe quindi concludere l’iter”. Nel frattempo, ha aggiunto Porazza, la società potrà analizzare tutti gli aspetti contabili e formalizzare l’offerta irrevocabile ricevuta. “Era l’unica possibilità che avevamo per far rimanere l’Acqui in serie D. Senza alcuna polemica dico che altre  cordate di imprenditori si sono sciolte come neve al sole. L’unica proposta arrivata è stata quella del dottor Groppi.  Se non ci saranno questi acquirenti, la proprietà comunque non procederà all’iscrizione. Nei prossimi giorni verificheremo la concretezza della proposta. Spero di lasciare l’Acqui in buone mani per continuare con la Serie D”.

Per ascoltare l’ultima puntata di Diretta Sport Calciomercato con l’intervista a Piergiulio Porazza cliccate QUI 

 

adv-927