Contro il Benevento serve la gara perfetta anche se l’Alessandria è da un mese che non gioca
adv-489

ALESSANDRIA – Tornare al calcio giocato – quello ufficiale – dopo oltre un mese di stop tra sosta natalizia e Covid non è facile. Lo sa bene Moreno Longo che, nel presentare la sfida con il Benevento, ha chiesto ai suoi concentrazione e determinazione. Perché contro le Streghe “ogni minima distrazione potrebbe essere fatale“. Del resto il Benevento ha dimostrato di essere squadra attrezzata alla promozione finale ribattendo colpo su colpo alle prestazioni di Brescia e Pisa.

Per la gara i grigi non avranno a disposizione Orlando, per lui ormai stagione finita dopo la lesione al legamento del ginocchio. Difficile vedere anche Bellodi: il ragazzo sta recuperando ma non sarà ancora a disposizione di mister Longo. Discorso diverso per Luca Coccolo, attualmente unico innesto di un mercato che stenta a decollare. Il centrale, in prestito dalla Juventus dopo una parte di stagione tutt’altro che esaltante con la Spal, sta mettendo minuti nelle gambe inserendosi nei meccanismi della retroguardia grigia. Ma sicuramente avrà l’entusiasmo in più anche di un altro giocatore. L’estremo difensore Matteo Pisseri è infatti fresco di rinnovo biennale sino al 30 giugno 2024.

L’ultima uscita dei grigi, quella del 19 dicembre 2021 contro il Parma, si è conclusa con una sconfitta. Adesso, a più di un mese di distanza l’Alessandria è chiamata a fare punti per ridurre le distanze dalla zona salvezza. Nella speranza che la pausa non abbia tolto quello smalto combattivo e aggressivo che aveva caratterizzato le uscite dei grigi negli ultimi tempi.