Promozione, vittoria tennistica per l’Ovadese ma è addio con mister Raimondi: “Raggiunti ottimi obiettivi”

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Classica partita di fine campionato per l’Ovadese che, in Promozione, ha vinto 6-4 in casa del Cit Turin, giocata sabato in anticipo alle 18. Tre punti che migliorano la classifica dell’Ovadese, in vista dell’ultimo impegno di campionato contro l’Asca al Geirino. Proprio domenica, sarà la gara di addio di Mister Stefano Raimondi. Il tecnico ha comunicato ai microfoni di Radio Gold, a Diretta Sport, che nella stagione 2022/2023 non sarà alla guida della Squadra del Presidente Giampaolo Piana.

Il tecnico inizia parlando della partita: “Cit Turin ha un centro bellissimo, respiravamo aria di tornei estivi. Per fortuna non c’era posta in palio, i ragazzi sono stati bravi in tantissime situazioni,  meno in altre. Si era capito da subito che la partita l’avremmo vinta perché eravamo nettamente superiori nella conduzione della palla, nel gioco e nelle conclusioni perché abbiamo creato moltissimo. Dopo il 2-0 ci siamo deconcentrati e abbiamo preso due gol. Ci siamo ripresi subito segnando il 3-2 e la partita è scivolata così, com’è giusto che sia tra due squadre che non hanno più nulla da dire al campionato.” Riguardo al futuro, il Mister ha ufficializzato il suo addio: “Mi sono incontrato con la Società e abbiamo deciso di non continuare insieme. Sono arrivato a Ovada grazie a Nico Gaggero che ringrazierò sempre e Andrea Repetto. Gaggero non so se andrà avanti come DS e Repetto ha bisogno di altre situazioni sportive, perciò abbiamo deciso così. Chiuderemo così la stagione, ma sono felice della stagione vissuta perché abbiamo raggiunto ottimi obbiettivi dal punto di vista della crescita dei giovani, soddisfatto anche perché abbiamo avuto solo un infortunio muscolare, quello di Pellegrino a Ottobre, grazie a un’ottima preparazione e questo è fondamentale per una Società dilettantistica. Ho incontrato persone fantastiche come Luca Carosio e i miei accompagnatori che mi sono state vicinissime e ne avevo davvero bisogno perché era una realtà nuova per me. Questa settimana farò il mio dovere come al solito e domenica saluterò tutti“. Dalle anticipazioni di Mister Raimondi, l’Ovadese si prepara a vivere un’estate di grande lavoro.