Alessandria Calcio ancora al tappeto: la Reggiana si impone 2-0
adv-280

ALESSANDRIA – Quarta sconfitta consecutiva, la terza senza segnare, per l’Alessandria Calcio, che nel posticipo della quarta giornata di Serie C girone B cade 2-0 contro la Reggiana. Al “Moccagatta” i gol di Nardi e Pellegrini condannano i Grigi a rimanere a quota 0 nella casella dei punti, per un ultimo posto sempre più impietoso. “Ti seguo sempre anche se perdi sempre“, cantano gli ultras Grigi, tra i cori contro la dirigenza guidata da Di Masi e quelli di incoraggiamento allo storico leader della Gradinata Nord, Mario Di Cianni.

Nella prima frazione di gioco l’Alessandria non riesce mai a rendersi pericolosa dalle parti di Turk. Alle croniche ed evidenti difficoltà in fase di costruzione si aggiunge una prestazione impalpabile di Sylla: continuamente cercato per la sua fisicità, l’attaccante grigio sbaglia diversi stop e appoggi, rendendo praticamente nullo il suo apporto alla fase offensiva. La Reggiana è padrona del campo, ma difetta di precisione fino al 42′, quando Nardi approfitta di una respinta corta di Mionic e lascia partire una potente conclusione che non lascia scampo a Marietta. In avvio di ripresa, però, mister Rebuffi inserisce Filip e Ghiozzi al posto di Sylla e AScoli e la squadra torna in campo con tutt’altro piglio. Dopo tre minuti i Grigi avrebbero un’occasione ghiottissima per pareggiare ma Galeandro, dopo aver scippato palla a Luciani, a tu per tu con l’estremo difensore ospite si fa rimontare da Hristov e dal ritorno dello stesso difensore emiliano. Sini e compagni prendono coraggio e nel primo quarto d’ora riescono a rendersi pericolosi in area, ma la retroguardia della Reggiana si chiude con ordine e quando riparte va vicinissima al gol. Al 69′, infatti, Lanini di testa manca il raddoppio per una questione di centimetri. I padroni di casa non mollano e con grinta cercano il gol del pari, gli ospiti arrancano ma difendono il risultato senza correre particolari pericoli e all’ultimo minuto di recupero, con la complicità di un scivolone di Filip, trovano il gol del definitivo 2-0 con Pellegrini.

Senza dubbio meglio la ripresa rispetto al primo tempo, e sarà da questo aspetto che mister Rebuffi dovrà ripartire, anche se la prossima gara di sabato 24 settembre metterà di fronte ai Grigi l’attuale capolista, la Carrarese. 

ALESSANDRIA – REGGIANA 0-2

Marcatori: Nardi (RE) al 41′, Pellegrini (RE) al 90’+4′

ALESSANDRIA (3-5-2): Miglietta; Baldi, Rota, Sini; Nunzella, Ascoli (45′ Ghiozzi), Mionic, Nichetti, Lombardi (69′ Pagani); Galeandro (69′ Nepi), Sylla (45′ Filip). A disposizione: Dyzeni, Liverani, Podda, Costanzo, Checchi, Perseu, Bellucci, Speranza. Allenatore: Fabio Rebuffi.

REGGIANA (3-5-2): Turk; Luciani; Rozzio (31′ Hristov), Cauz; Guglielmotti, Nardi, Rossi (61′ Sciaudoni), Muroni, Guiebre; Rosafio (61′ Varela), Lanini. A disposizione: Voltolini, Pellegrini, Libutti, Leazza, Cremonesi, D’Angelo, Orsi, Nicoletti. Allenatore: Aimo Diana.

Arbitro: Giuseppe Collu di Cagliari