Alessandria Calcio, contro il Pontedera di mister Canzi vietato sbagliare
adv-294

ALESSANDRIA – Sarà un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza quello che si disputerà domenica 9 ottobre 2022 alle ore 17.30 fra Alessandria e Pontedera.  Al “Moccagatta”, infatti, si affronteranno rispettivamente l’ultima e la terzultima forza del campionato di Serie C girone B, staccate solo di una sola lunghezza (sono tre i punti dei Grigi, quattro quelli dei toscani).

Entrambe protagoniste di un avvio di stagione tutt’altro che brillante, Alessandria e Pontedera sono reduci dalla vittoria nel primo turno di Coppa Italia Serie C. La squadra di Rebuffi ha sconfitto in casa il Novara, capolista del girone A della terza serie, grazie al 2-1 maturato nei 90′ regolamentari, mentre i granata si sono imposti in casa del Siena grazie a una rete di Aurelio al tredicesimo minuto supplementare. La vittoria contro i bianconeri è arrivata in una settimana delicata per il Pontedera: dopo l’esonero di mister Pasquale Catalano, infatti, mercoledì 5 ottobre, è stato ufficializzato Max Canzi come nuovo allenatore, che proprio al “Moccagatta” siederà per la prima volta sulla panchina granata.

Nelle prime dichiarazioni rilasciate alla stampa l’ex allenatore dell’Olbia non ha nascosto le sue ambizioni: “Con la qualità della rosa a mia disposizione e il format della Serie C, i playoff non sono una chimera. Più che il modulo, mi interessa l’atteggiamento: voglio una squadra rognosa e aggressiva“. I soli quattro punti conquistati nelle prime sei giornate, tra l’altro frutto di quattro pareggi, hanno sorpreso diversi addetti ai lavori. A giocatori esperti della categoria come Stancampiano, Martinelli, Fantacci e Nicastro si affiancano giovani di prospettiva provenienti dai settori giovanili di squadre di Serie A. Ma la prima vittoria in campionato è ancora un “tabù” da sfatare.

Fare in modo che questo non avvenga proprio al “Moccagatta” sarà d’obbligo per l’Alessandria Calcio, sia in chiave motivazionale sia in ottica classifica. Una sconfitta nello scontro diretto casalingo renderebbe ancora più complicato il cammino verso la salvezza di Sini e compagni, al momento ultima forza del gruppo. La squadra di Rebuffi deve trovare al più presto continuità nelle prestazioni: al convincente secondo tempo contro la Carrarese sono seguite la deludente gara di Rimini e l’ottima partita contro il Novara. Quest’ultimo incontro, inoltre, ha visto i Grigi perdere due elementi importanti quali Ascoli e Sylla, usciti per infortunio e costretti ai box per alcune settimane.

Mister Rebuffi e il suo staff dovranno essere bravi a trovare le soluzioni giuste per ovviare alle assenze e caricare nel modo giusto un gruppo in cui non sono molti i giocatori che in carriera hanno giocato incontri con poste in palio così importanti.

Tra Alessandria e Pontedera sarà una sfida in cui gli aspetti psicologici e motivazionali potrebbero fare la differenza più di quelli tecnico-tattici, per due squadre che hanno il disperato bisogno di fare punti e allontanarsi dalle zone più calde della classifica.