Alessandria Calcio a Pesaro, alla caccia del terzo risultato utile consecutivo
adv-60

PESARO – Terza partita in una settimana per l’Alessandria Calcio, che questa domenica alle ore 14.30 affronta in trasferta la Vis Pesaro nella decima giornata del campionato di Serie C girone B. Dopo la vittoria nello scontro salvezza di domenica scorsa contro il San Donato Tavernelle e il pareggio con la Torres nel turno infrasettimanale, la squadra di mister Fabio Rebuffi è chiamata a un incontro molto insidioso, non solo per la caratura dell’avversario ma anche per le difficoltà legate ai tanti impegni ravvicinati per una squadra che sta uscendo da un periodo di emergenza infortuni.

Come sottolineato proprio dall’allenatore grigio nella conferenza stampa pre-partita, qualche cambio all’undici titolare nelle ultime due gare sarà inevitabile. Importanti in questo senso i rientri di Nichetti e Rizzo, e l’arrivo di Martignago che, seppur non ancora in una condizione ottimale, offrono a Rebuffi un maggior ventaglio di possibilità, anche a partita in corso. Oltre a Sylla e Pagani tra gli assenti sicuri ci saranno anche N’Gbesso, acciaccato dopo il rientro e l’esordio contro la Torres, ed Ascoli, aggregato alle giovanili per recuperare la condizione dopo l’infortunio. Dopo i due risultati utili consecutivi che hanno mosso la classifica, l’Alessandria, ora in diciassettesima posizione con sette punti, è alla caccia della continuità: uscire imbattuti dal “Benelli” di Pesaro, dove i marchigiani hanno raccolto  finora due vittorie e due sconfitte, sarebbe un’ulteriore iniezione di fiducia per una squadra che sembra aver trovato più equilibrio nelle ultime uscite in campionato e Coppa Italia.

C’è tanta voglia di riscatto, invece, in casa Vis Pesaro. La squadra di mister David Sassarini è reduce da due sconfitte consecutive contro Rimini e Lucchese che hanno lasciato molto amaro in bocca all’allenatore dei marchigiani. A due punti dalla zona play-off, la Vis Pesaro occupa l’undicesima posizione in classifica con 12 punti, frutto di tre vittorie, tre pareggi e tre sconfitte. Il pesante 5-0 subito a Rimini e lo 0-3 casalingo per mano dell’Ancona indicano una squadra non ineccepibile in fase difensiva (12 le reti subite totali), ma capace di far fruttare con cinismo i sei gol messi a segno in queste prime nove giornate. Mister Sassarini dovrà rinunciare al capocannoniere Francesco Fedato, fermato dal Giudice Sportivo dopo l’ammonizione ricevuta contro la Lucchese, ma può contare per il suo 4-3-3 su una rosa caratterizzata da giocatori esperti come Gavazzi, Gucci, Bakayoko e Rossoni.

L’arbitro dell’incontro sarà diretto dal signor Andrea Ancora della sezione di Roma 1.