Alessandria, terzo risultato utile consecutivo: con la Vis Pesaro è 0-0
adv-456

PESARO – Terza gara senza sconfitte, terza gara senza subire gol. Nella decima giornata di Serie C girone B l’Alessandria Calcio esce imbattuto dal “Benelli” di Pesaro con uno 0-0 che permette a Sini e compagni di muovere ancora la classifica. I Grigi conquistano così l’ottavo punto stagionale, che permette loro di rimanere attaccati al treno lunghissimo delle squadre a cavallo della zona salvezza diretta, abitata da ben cinque squadre in attesa dei risultati dei posticipi.

adv-664

Il dato che più fa sorridere lo staff e i tifosi grigi è sicuramente lo zero nelle reti subite nelle ultime tre gare, sintomo di una squadra che ha trovato quell’equilibrio che era mancato in avvio di campionato. La (ri)trovata solidità difensiva in questo momento fa passare in secondo piano la difficoltà realizzativa della squadra di Rebuffi. Il gol da tre punti di FIlip contro il San Donato è l’unico messo a segno nelle ultime tre uscite. Da questo punto di vista l’esordio stagionale di Martignago e il progressivo rientro di Ascoli, questa settimana aggregato alla Primavera, potrebbero essere segnali positivi, in attesa del recupero dei lungodegenti Sylla e Pagani.

Mister Rebuffi opta per Galeandro e Nepi insieme dall’inizio, mentre nei marchigiani c’è Cannavò al posto dello squalificato Fedato.

Nel primo tempo le occasioni non mancano: ci provano per primi i Grigi, con un colpo di testa di Filip che sfila di poco a lato. La Vis Pesaro risponde prima con Bakayoko e poi con Egharevba, ma Liverani risponde presente, mettendoci letteralmente la faccia. In occasione della seconda parata, infatti, il portiere grigio viene colpito al volto dalla potente conclusione dell’attaccante. L’ultimo brivido lo provoca Farroni, che liscia un retropassaggio e per poco non regala il gol a Sini e compagni.

La ripresa si apre con un’occasionissima per i Grigi: dalla sinistra Nunzella trova Nepi sul secondo palo, il cui colpo di testa colpisce la parte superiore della traversa. Mister Rebuffi, dopo il cambio di Speranza al posto di Lombardi, fa esordire Martignago al posto di Filip e opta per Nichetti al posto di Rota. I pericoli più grandi dalle parti di Liverani arrivano sempre da palla inattiva, nuovamente con Bakayoko, ma il suo colpo di testa è alto. Le emozioni latitano fino all’88’, quando Liverani è ancora super nell’opporsi al tiro da distanza ravvicinata di Borsoi. Proprio come nel primo tempo, anche nella ripresa Farroni rischia la “frittata” in pieno recupero, ma l’incontro si chiude a reti inviolate.

VIS PESARO – ALESSANDRIA 0-0
VIS PESARO: Farroni, Rossoni (80′ Ghazoini), Gavazzi, Bakayoko (89′ Cusumano), Zoia; Aucelli, Astrologo (62′ Borsoi), Coppola; Eghavebra (80′ Di Paola), Cannavò (80′ Ngom), Provazza. A disposizione: Campani, Nicoli, Nina, Sosa, Venerandi, Sanogo, Cavalli, Garau. Allenatore Sassarini
ALESSANDRIA: Liverani; Checchi, Baldi, Sini, Nunzella; Ghiozzi (84′ Podda), Rota (62′ Nichetti), Speranza (46′ Lombardi), Filip (62′ Martignago); Galeandro, Nepi (84′ Pellegrini). A disposizione: Marietta, Dyzeni, Costanzo, Mionic, Rizzo, Perseu, Bellucci. Allenatore: Fabio Rebuffi.