Alessandria, Rebuffi: “A Fiorenzuola siamo stati più aggressivi, peccato non aver vinto”.
adv-883

FIORENZUOLA – Il pareggio a reti inviolate della sua Alessandria sul campo del Fiorenzuola ha lasciato un vortice di emozioni nell’allenatore grigio, Fabio Rebuffi. Da un lato la soddisfazione di essere usciti imbattuti da un “Pavesi” dove finora i rossoneri avevano collezionato cinque vittorie e solo due sconfitte, dall’altro il rammarico per non aver conquistato l’intero bottino. Nel secondo tempo, infatti, i Grigi hanno sfiorato il gol in tre occasioni, senza concedere nulla a una squadra in piena zona play-off.

adv-432

Sono felice per la prestazione, perché era la partita che avevamo preparato, però sono anche un po’ arrabbiato perché era una partita che avremmo potuto vincere.” ha dichiarto mister Fabio Rebuffi ai microfoni dell’Ufficio Stampa dell’Alessandria. “Quando sei in partita come è capitato contro il Fiorenzuola bisogna tirare fuori quel qualcosa in più per fare gol: da domani torneremo a lavorare per cercare di migliorare questo aspetto”.

Nel primo tempo ci è mancata un po’ di determinazione negli ultimi trenta metri. Nella ripresa siamo stati più concreti e abbiamo anche avuto le occasioni migliori per andare in vantaggio. Rischiando poco: tranne a Morello, molto bravo nell’uno contro uno e a eludere spesso i nostri raddoppi, non abbiamo concesso praticamente nulla agli altri attaccanti del Fiorenzuola“.

adv-370

Rebuffi ha analizzato anche le sostituzioni apportate nel corso della gara: “Il cambio di Nichetti è stato richiesto dallo stesso giocatore a causa di un fastidio al quadricipite. Domani valuteremo le sue condizioni. Per quanto riguarda le sostituzioni tra gli attaccanti, invece, ho tenuto in considerazione anche gli altri impegni ravvicinati di questa settimana contro Olbia e Ancona“.

Il punto conquistato e la prestazione ci danno comunque la spinta per continuare a lavorare e affrontare le prossime gare con entusiasmo. La squadra sta continuando a migliorare, è compatta, equilibrata e siamo stati più aggressivi, quindi si sono visti i frutti degli allenamenti. Dobbiamo crescere in fase realizzativa e questo dipende anche dall’abitudine a giocare con calma e concretezza certi palloni. Oggi quello della vittoria è capitato sui piedi di Gazoul, che è un 2004, e può starci un suo errore“.

Foto tratta dal canale YouTube ufficiale dell’Alessandria Calcio.