Alessandria Calcio, Rebuffi: “La sfida con la Reggiana deve rafforzarci”

REGGIO EMILIA – Nella ventitreesima giornata di Serie C girone B l‘Alessandria Calcio sarà ospite della Reggiana. Domenica 22 gennaio 2023 alle ore 14.30 al “Mapei Stadium – Città del Tricolore” i Grigi saranno chiamati alla difficile sfida contro la capolista, che vanta la miglior difesa e differenza reti del gruppo.

adv-234

Per l’allenatore grigio, Fabio Rebuffi, l’Alessandria non deve commettere l’errore di partire sconfitta in partenza: “Abbiamo iniziato bene il girone di ritorno con due vittorie in tre gare e ora dobbiamo continuare a crescere in entusiasmo, autostima e convinzione. Ogni partita è importante per fare punti: è vero che giocheremo contro la prima in classifica, ma questo deve darci ancora più stimoli per fare una bella partita e cercare di mettere la Reggiana in difficoltà. Nel corso del girone d’andata la squadra di mister Diana ha trovato molta consapevolezza. Si è evoluta, è più forte rispetto a quella vista al “Moccagatta”. Ma quello che più mi interessa è che l’Alessandria esca rafforzata da questa trasferta, senza perdere di vista il suo obiettivo a causa di una partita che sappiamo essere molto difficile. Non dobbiamo avere “contraccolpi” emotivi, ma andare in campo convinti di poter creare dei problemi alla Reggiana. Si dovrà soffrire ma anche utilizzare le nostre armi per provare a impensierire gli avversari. Andare a Reggio e mettersi sulla difensiva per tutto l’incontro significherebbe compromettere in partenza il risultato“.

Mister Rebuffi ha fatto poi il punto sull’Alessandria, che in settimana ha perso qualche pedina: “Speranza non ha recuperato, invece Ghiozzi ha accusato una distorsione alla caviglia che non gli permette di prendere parte alla gara. Sini ha un po’ di influenza, nelle prossime ore cercheremo di capire se potremo utilizzarlo, mentre Nunzella ha vissuto una settimana particolare a causa di un affaticamento dovuto alla partita contro il Gubbio. Sarà disponibile, non dall’inizio ma magari solo per 25′ o 30′, perché non vogliamo rischiare che l’affaticamento peggiori“.

Le maggiori difficoltà, quindi, sono in difesa ma l’allenatore grigio ha fiducia nelle alternative a sua disposizione: “Sulla sinistra possiamo schierare Rota, Ascoli o lo stesso Sini. Anche perché il rientro di Checchi (e di Pellegrini) ci mette a disposizione un centrale di difesa in più. Il passaggio a una difesa a tre è stato contemplato, ma escludo avvenga dall’inizio. Ormai la nostra identità consolidata vede una linea a quattro e cambiare potrebbe far perdere certezze.

Dopo Lamesta e Guidetti, in settimana è arrivato in casa grigia anche Sacha Cori, punta esperta proveniente dall’Albinoleffe: “Fisicamente sta bene, quindi scenderà in campo per uno spezzone. Ha bisogno di allenarsi con la squadra, cercheremo di aumentare il suo minutaggio partita dopo partita. In ogni caso non penso che il suo arrivo possa portare immediatamente a un attacco a tre. Ritengo che Galeandro, Martignago e Gazoul possano rendere molto bene come seconde punte, con Sylla e Cori come riferimenti che a volte potrebbero anche giocare insieme. Come ho già detto, al momento non cambierei un sistema di gioco che ci ha dato sicurezza.