Casale: Messias risolve la pratica Olmo e i nerostellati sono sempre più primi

CASALE FBC – OLMO 2-1

Reti: pt 28′ Messias (Cas); st 7′ Cornero (Che), 20′ Messias (Cas).

Casale (4-3-3): Castagnone; Rinaldi, Silvestri, Marianini, Martinetti; Rebolini, Didu, Mazzucco; Messias (44′ st Villanova), Manuel Sinato (26′ st Farina), Kerroumi (49′ st Mustafà).

adv-866

CASALE MONFERRATO – Il Casale FBC ottiene la settima vittoria consecutiva e rafforza il primato in classifica. Nel “derby nerostellato” del “Natal Palli” i padroni di casa, questa domenica in tenuta bianca e stella nera sul petto, sconfiggono 2-1 la Cheraschese grazie a una doppietta di Messias con un gol per tempo e si portano a +7 sulla Pro Dronero, battuta per la prima volta in stagione contro il Calcio Tortona. Ora la vera antagonista della squadra di mister Ezio Rossi è la Valenzana Mado che, vincendo in rimonta in trasferta contro il San Domenico Savio Rocchetta Tanaro, resta a meno 5 dalla capolista. Dopo la quarta giornata di ritorno, la lotta per la promozione in serie D è un discorso a due orafo-monferrino. La cronaca. Il Casale si schiera con il consueto 4-3-3. Al posto degli squalificati Priolo e Garavelli, giocano Martinetti in difesa e Didu in cabina di regia. Fin dalle prime battute si gioca ad una porta sola con i “neri” alla costante ricerca del gol. Mazzucco (10′) apre per Kerroumi con tiro di poco alto sulla traversa. Tre minuti dopo Mazzucco chiama alla deviazione di pugno in angolo il giovanissimo Giustiniani (classe 1998). Al 22′ l’onnipresente Kerroumi, il migliore in campo insieme a Messias, dopo un’ubriacante discesa centra la traversa. Al 28′ il Casale passa in vantaggio. “Folletto” Kerroumi si rende protagonista di una nuova discesa, cross da fondocampo in area per Messias che, in scivolata, tocca la palla pronta a carambolare sul montante del secondo palo per poi insaccarsi. Inutile il disperato recupero di un difensore ospite con palla toccata quando ormai ha valicato completamente la linea di porta: 1-0. Al 43′ Casale vicino al raddoppio. Messias per Manuel Sinato che si gira e colpisce da distanza ravvicinata. Giustiniani si oppone e devia in calcio d’angolo. Nella ripresa, al 6′ il Casale non sfrutta una nitida occasione per raddoppiare. Fontana commette fallo in area sul lanciato Kerroumi. Il direttore di gara, attende troppo a decidere, ma alla fine indica il dischetto del cacio di rigore. Dagli undici metri Manuel Sinato, questa domenica con le polveri bagnate, si lascia ipnotizzare da Giustiniani che intuisce il rasoterra angolato del bomber casalese, respingendolo in angolo. Gol sbagliato, gol subito. Passa un minuto e la Chearaschese, alla prima occasione della partita, pareggia. Dalla corsia di sinistra punizione di Celeste con Cornero che insacca di testa a due passi da Castagnone: 1-1. Il Casale subisce il contraccolpo ed è chiamato a riorganizzarsi. Al 20′ arriva il gol partita. L’incontenibile Kerroumi viene fermato fallosamente da Matteo Sinato, cugino dell’attaccante casalese Manuel, quasi al limite dell’area. Lo specialista Messias ottiene la doppietta personale e i tre punti con un preciso rasoterra, sfruttando un varco che si crea nella barriera della Cheraschese e supera Giustiniani, spiazzato nell’occasione: 2-1. Il Casale potrebbe chiudere definitivamente i conti al 41′ con il neoentrato Farina, al posto di Sinato. Cross di Rebolini, ma il colpo di testa da ottima posizione dell’ex Tortona non trova lo specchio della porta. Brivido al 43′ per la capolista, quando Amelotti, servito dalla retrovie, non conclude ben ostacolato dalla tempestiva uscita di capitan Castagnone. Da segnalare il debutto del neoacquisto Mattia Villanova, subentrato in zona Cesarini a Messias, acclamato con scroscianti applausi. Il Casale sfrutta la meglio il calendario, ottenendo dunque sei punti nelle due gare casalinghe consecutive ed imprimendo ancor più velocità nella fuga verso l’agognato ritorno in Serie D, anche se mancano ancora 13 partite alla fine del campionato. Domenica prossima i nerostellati giocheranno in trasferta a Savigliano.

Carlo Biorci

 

Intervista a mister Rossi  [mp3 src=”SPORT_ezio_rossi_mister_casale_24_01″]