Rischio penalizzazione per l’Acqui: spunta un debito da saldare entro febbraio
adv-497

ACQUI – Le vicende societarie rischiano di complicare la missione salvezza dell’Acqui. Se entro fine mese non sarà saldato un debito di 8.500 euro con la Lega Dilettanti la società dei bianchi sarà penalizzata con una sconfitta a tavolino nella gara casalinga contro lo Sporting Bellinzago, più un punto di penalizzazione. Un provvedimento che si ripeterebbe anche nei successivi impegni tra le mura amiche dello stadio Ottolenghi, in caso di prolungata insolvenza. La cifra deriva dai cosiddetti “premi di preparazione” che la società termale avrebbe dovuto versare all’Asti dopo l’acquisto di quattro giovani: Andrea Porazza, Luca Mecca, Raffaele Asta e Lorenzo Menescalco. I fatti risalgono alla precedente gestione e l’attuale dirigenza è stata colta di sorpresa in quanto pare che questo debito non fosse stato inserito a bilancio. In un regime di “autogestione” come quello attuale, quindi, questa scadenza rappresenta una spada di Damocle. Al momento, infatti, reperire una somma di questa portata non è affatto semplice: servono nuove sponsorizzazioni o nuovi soggetti pronti a scendere in campo ma per ora all’orizzonte non si profila nulla di concreto, almeno a breve termine. Questo martedì sera la dirigenza dei bianchi si ritroverà per fare il punto della situazione, presente anche il capitano Marcello Genocchio insieme a una rappresentanza dei tifosi.

adv-571

 

adv-532