adv-2

AGGIORNAMENTO DOMENICA 10 

“Oggi tocca a noi vincere“. Non usa mezze parole Luigi Scotto, attaccante dell’Alessandria intervistato da Radio Gold News, per descrivere l’incontro casalingo contro il Santarcangelo. “Spero sia partita positiva per noi. Oggi sarà importante fare una grande prestazione e una bella vittoria. Il Santarcangelo ha sempre messo in campo belle squadre. Hanno la possibilità di lavorare in serenità e senza pressioni. Mister D’Angelo ci reputa un gruppo forte, e lo credo anch’io. E’ un tecnico valido, come Notaristefano del resto, dobbiamo seguire i suoi consigli e faremo bene.” La piazza mandrogna, infatti, è curiosa di verificare sul campo i progressi della squadra con il nuovo tecnico in panchina. I pochi giorni di lavoro a disposizione inevitabilmente non consentiranno tante varianti dal punto di vista tattico, ma sul piano della grinta, dell’applicazione e dell’aggressività i grigi dovranno dimostrare di aver cambiato marcia. Le assenze dello squalificato Sirri e dell’infortunato Cammaroto in difesa lasciano poco spazio alla fantasia. Sarà quasi certamente il 3-5-2 il modulo scelto da D’Angelo, con Poluzzi in porta, difesa formata dal trio Mariotti-Viviani-Sabato, mentre in mediana sarà capitan Ferrini l’uomo in più rispetto alle domeniche scorse insieme a Cavalli e Valentini, con Spighi e Mora esterni. Davanti spazio a Taddei dietro Marconi unica punta. Fischio d’inizio alle 14.30.

Foto tratta dal profilo FB dell’Alessandria 

adv-122

NOTIZIA

Un lavoro proficuo in vista del Santarcangelo. Il nuovo mister dell’Alessandria Luca D’Angelo sembra aver subito dato un impulso positivo ai grigi, reduci dalla sconfitta di Bassano e dall’esonero all’inizio della settimana di Egidio Notaristefano. “Anche se non ho una laurea in psicologia e alle superiori ho fatto ragioneria” ha scherzato D’Angelo alla fine dell’allenamento “ho comunque visto i ragazzi allenarsi con intensità, questo è l’importante. Abbiamo lavorato su due moduli, il 4-3-3 e su 3-5-2. Sceglierò la formazione titolare in base agli uomini che recupereranno. Ferrini (che si è allenato con una speciale maschera protettiva dopo l’operazione allo zigomo, ndr) sarà convocato e vedremo se partirà dall’inizio. Cammaroto invece non sarà della partita, gli esami hanno evidenziato un problema muscolare di non grave entità, ma non sarà possibile recuperarlo per domenica.” Cammaroto tornerà a disposizione del mister da lunedì prossimo. In retroguardia, inoltre, non ci sarà lo squalificato Sirri, espulso a Bassano.  Nel primo tempo della partitella contro gli Allievi Nazionali, battuti 10-0, i grigi hanno giocato con un 3-5-2, con Mariotti-Viviani-Sabato in difesa, Spighi-Cavalli-Valentini-Ferrini-Mora in mediana e davanti Taddei dietro all’unica punta Marconi. D’Angelo, però, non ha precluso la maglia da titolare a nessuna delle punte che ha a disposizione: “abbiamo un attacco importante. Taddei e Rantier non sono incompatibili perché entrambi sanno giocare a calcio. Scotto poi lo volevo al Rimini, quando giocava proprio nel Santarcangelo”. 

E a proposito del Santarcangelo i romagnoli hanno iniziato alla grande questa Seconda Divisione, con 18 punti in classifica dopo dieci giornate e una difesa granitica che non subisce gol da cinque giornate. Mister Fraschetti si affiderà ancora al 4-3-1-2. Qualche dubbio sulla condizione di Obeng e Piccoli, i due centrocampisti non sono al meglio e domenica scorsa contro la Pergolettese sono entrati a gara in corso. In attacco, inoltre, mancherà il bomber D’Antoni, fuori per pubalgia. Mister Fraschetti, quindi, si affiderà davanti al bomber Graziani, insieme a Pasi e Radoi. “Siamo partiti bene, questo è indubbio, ma siamo ancora all’inizio della stagione e la strada, come si suol dire è lunga” ha dichiarato a Radio Gold News il direttore sportivo del Santarcangelo Oberdan Melini “l’avvio non era stato esaltante ma poi il mister ha preso i giusti accorgimenti ed ora sono cinque giornate che non prendiamo gol, speriamo naturalmente che la cosa continui anche al Moccagatta. Sfidare l’ex Rimini D’Angelo? Sono contento che sia arrivato all’Alessandria, gli faccio i miei auguri. Quest’estate l’avevamo contattato per portarlo sulla nostra panchina e questo direi avvalora la stima che ho per D’Angelo uomo e D’Angelo tecnico.”

adv-304