adv-132

AGGIORNAMENTO ORE 17.40: i Supporters 1999 Alessandria hanno contattato la redazione di Radio Gold News specificando di non aver mai inoltrato il commento sottostante e sottolineando come, per errore sia stato associato, il loro nome al post su Facebook.

AGGIORNAMENTO ORE 16: La tifoseria dell’Alessandria si divide sul sostegno alla squadra nella prossima trasferta di Mantova. Dopo l’annuncio di annullare i pullman da parte dei gruppi organizzati Materia Grigia, Unione Grigionera, Fedelissimi e Grigi Club Oviglio, oggi i Supporters 1999 Alessandria hanno postato sul profilo Facebook questo messaggio, in disaccordo con la scelta di disertare la trasferta in Lombardia:

Dopo la disdetta del pullman per Mantova da parte dei Tifosi Grigi Tesserati, invitiamo gli stessi PER DECENZA E COERENZA a non fare più appelli ai gruppi della Nord che non si sono mai tesserati dal 2011 ad oggi affinché cambino idea perché alla Fidelity Card della Lega Pro preferiremo SEMPRE la Fidaty Card dell’Esselunga!!! Prima di convincere gli ultras e tutti i ragazzi della Gradinata,dovete convincere VOI STESSI ad andare in trasferta a prescindere dai risultati e dalle categorie.
P.S. = Senza scomodare i grandissimi esempi di attaccamento ai grigi del Movimento Ultras Alessandrino, citiamo un episodio che ci riguarda: Stagione 2000/2001…pullman organizzato per Lucca all’ultima di campionato ed eravamo ultimi in classifica a -2 dal Brescello penultimo. Non serve aggiungere altro,STOP!”

adv-778

In fondo alla notizia potete votare al sondaggio di Radio Gold News.

NOTIZIA

Il tecnico dell’Alessandria, Luca D’Angelo, ha fatto un’appello ai gruppi organizzati dei tifosi grigi che hanno annunciato di volere disertare la trasferta di domenica contro il Mantova: “spero cambino idea, domenica preferisco avere i tifosi vicino. La squadra ha bisogno dei tifosi, la pressione è normale che ci sia, visto che siamo una piazza importante, ma questo deve spronarci. Dobbiamo solo pensare al lavoro settimanale”. D’Angelo però non concorda con l’opinione dei quattro gruppi organizzati dei tifosi grigi, Fedelissimi, Unione Grigionera, Materia Grigia e Club Armano di Oviglio, che nel comunicato stampa congiunto si erano detti “delusi dalle prestazioni tecniche e caratteriali dei giocatori sabato contro il Cuneo. “Contro il Cuneo nessuno si è tirato indietro, la maglia è stata onorata, hanno dato tutto” ha sottolineato mister D’Angelo ai microfoni di Radio Gold News “e mi sembra evidente che la squadra viva male questa situazione. Questo vuol dire che ci tengono parecchio. Sappiamo la responsabilità che abbiamo. Se ne esce solo lavorando, capisco che i tifosi vogliano subito vincere ma, parlando della mia esperienza personale anche da calciatore, il Rimini per uscire dalla C2 ci ha messo 14 anni. Io perso molti playoff per salire e poi, in tre anni dalla C2 siamo andati in B e a un passo dalla A. Però non bisogna avere fretta, mancano 22 partite alla fine.” Insomma, l’Alessandria deve scuotersi e per farlo ha bisogno di un forte incitamento dagli spalti, un fattore fondamentale secondo il tecnico per ritrovare entusiasmo. “Questo blocco mentale a volte ce lo creiamo da soli, perché dalla società non è arrivato alcun tipo di pressione. Riperto, invito i tifosi a seguirci a Mantova perché abbiamo bisogno di loro, e se sono tifosi penso anche loro di noi.” Ieri intanto la squadra si è allenata a ranghi compatti, tranne Scotto ancora alle prese con l’infiammazione all’inguine, un fastidio da monitorare giorno dopo giorno. 

adv-654

Foto tratta dalla pagina Fb dell’Alessandria