adv-810

Primo allenamento della settimana, ieri, per l’Alessandria Calcio, a due giorni dalla sconfitta di domenica a Mantova. Taddei e Cammaroto hanno lavorato a parte, il primo ha rimediato una botta contro i virgiliani mentre il secondo aveva qualche linea di febbre. Entrambi però, torneranno presto a pieno regime, in vista della gara casalinga di domenica prossima contro la Virtus Vecomp. Migliora Luigi Scotto. La punta ha svolto l’intera sessione con i compagni e sta smaltendo l’infiammazione all’inguine che lo aveva condizionato la scorsa settimana. “Dal punto di vista della dedizione e dell’impegno non ho niente da rimproverare ai ragazzi” ha detto a Radio Gold News il mister dei grigi, Luca D’Angelo. Dopo le dichiarazioni del presidente Di Masi il tecnico ha risposto sul cambio di marcia immediato invocato dal patron grigio, “osi di più, secondo le sue idee” ha detto Di Masi a proposito dell’ex allenatore del Rimini. “Giocare col 4-3-3? Ci può anche stare ma ricordiamoci che domenica avevo solo tre attaccanti a disposizione, Scotto infatti si era allenato poco. Ho preferito non metterli tutti e tre in campo, senza alcuna alternativa in panchina per una eventuale sostituzione” ha sottolineato mister D’Angelo “e poi sono convinto che anche giocando col 3-5-2 abbiamo centrocampisti in grado di attaccare la porta con continuità. Più che dal punto di vista tattico credo che ci si debba concentrare di più sulla mentalità. Per domenica, comunque, restano in piedi i due moduli, 3-5-2 o 4-3-3, ma ad oggi è presto per altre considerazioni”.  Mister D’Angelo resta “abbottonato” anche a proposito di eventuali nuovi arrivi a gennaio, sul fatto se debba arrivare qualche altro elemento per poter schierare un 4-3-3 più efficace: “di mercato non parlo. Spetta al presidente e al ds. Ma questa squadra ha dei valori. In questo momento stiamo facendo fatica dal punto di vista dei risultati, meritavamo di più nelle ultime tre partite. E poi gennaio è ancora lontano, meglio concentrarsi sulla partita di domenica.”  

Foto tratta dal profilo FB dell’Alessandria