Grigi: con la Spal e’ un incrocio pericoloso

Sfida ricca di fascino quella di questo pomeriggio alle 14.30 tra Spal e Alessandria. I grigi cercano la quarta vittoria consecutiva e, soprattutto, la seconda consecutiva in trasferta, una continuità che, finora, è sempre mancata. Mister D’Angelo recupererà lo squalificato Sabato, mentre Spighi è indisponibile perchè appiedato un turno dal giudice sportivo. Al suo posto probabile l’impiego di Romano o, in alternativa, del nuovo acquisto Sampaolesi. Sul fronte opposto i ferraresi non possono permettersi altri passi falsi dopo la caduta rovinosa di domenica scorsa contro il Castiglione. In casa Spal sembra si sia voltata pagina dopo lo sfogo del presidente al fischio finale: proprio Cozzolino, il giocatore preso di mira dalle ire del patron, sarà schierato dal primo minuto ma, davanti, mancherà Varricchio infortunato. Al suo posto spazio all’ex Pro Patria Falomi, con Personè pronto dalla panchina. Sarà una Spal molto guardinga e prudente quella schierata da mister Gadda, probabile infatti che lo schema scelto sarà il 5-3-2. Recuperati dalle rispettive squalifiche Paloni e l’esterno Lazzari, sarà ancora assente a centrocampo l’ex Vicenza, Matteo Paro. Un fattore che potrebbe incidere sulla partita è sicuramente quello ambientale. Lo stadio “spallino” spesso supera, come presenze, la quota di 2 mila persone. 

L’Alessandria scenderà in campo, quindi, con Poluzzi tra i pali, difesa formata da Ferrani-Sirri-Sabato, a centrocampo Romano e Mora sugli esterni con Cavalli, Baiocco e Valentini in mezzo, Marconi e Rantier in attacco.