Grigi: Vincenzo Cammaroto spera di restare anche in C unica. ‘Sarebbe una rivalsa’

Intervistato ai microfoni di Gold Sport Lunedì il difensore dei grigi, Vincenzo Cammaroto, ha analizzato l’ultima prova dell’Alessandria, sconfitta in trasferta per 3-2 contro la Spal. “C’è il rammarico del risultato ma rimane la bella prestazione. Anche in parità numerica non abbiamo subito pericoli particolari, gol a parte. Nel primo tempo abbiamo giocato un calcio aggressivo, con molto possesso palla, più lento rispetto alle scorse settimane ma a causa del campo. Resta il rammarico del risultato, sul 2-1 potevamo tenere più le “redini” ma gli spazi si allargavano per loro. Alla fine abbiamo avuto una reazione d’orgoglio e quasi ci è scappato il miracolo! Cosa è cambiato rispetto a qualche settimana fa? Ora sappiamo quando poter aggredire e lavoriamo per sapere quando è magari giusto rintanarsi sotto la linea della palla o no. Nelle ultime partite entriamo con lo spirito di far nostra la gara, di dettare il gioco e le altre squadre in questo momento fanno fatica a starci dietro.”

adv-571

Un’Alessandria che quindi pare aver trovato la giusta ricetta per puntare anche ai primissimi posti della classifica e assicurarsi quanto prima il biglietto di sola andata per la Lega Pro Unica. In prospettiva futura la scorsa settimana la società ha annunciato il rinnovo fino al 2016 di Luca Mora, anche lo stesso Cammaroto è in scadenza ma per lui il discorso rinnovo pare rinviato a fine stagione: “ho parlato col presidente a inizio anno, ci eravamo detto che ne avremmo discusso più avanti” ha aggiunto Cammaroto sempre a Radio Gold News “sono sette anni che sono qui e sanno tutti quanto mi piacerebbe rimanere. Spero che ci sia la possibilità di restare, qualora non ci fosse capirei le esigenze societarie. Rigiocare nella terza serie nazionale sarebbe per me una sorta di rivalsa personale, pensando a come ci hanno tolto la C1, nell’estate 2011. Comunque la società conosce ciò che desidero, vedremo cosa succederà, ora siamo concentrati sul campo.”

Foto tratta dalla pagina Fb dell’Alessandria 

adv-718