adv-845

ALESSANDRIA – OLBIA: 4-1

Marcatori : Corazza (AL) al 15′, autorete di Tornaghi al 47′, Pennington (OL) al 58′, Arrighini (AL) al 66′, Corazza (AL) al 67′

ALESSANDRIA – Prima vittoria in campionato per l’Alessandria, che al debutto al Moccagatta sconfigge 4-1 l’Olbia ed esulta per la prima doppietta in maglia grigia di Simone Corazza. La squadra di Gregucci segna, gestisce la foga dei sardi, è fortunata nel trovare il raddoppio e glaciale nel chiudere la contesa dopo il gol di Pennington che avrebbe potuto risvegliare brutti fantasmi. Le due reti in due minuti di Arrighini e di Corazza sono fondamentali non solo per ristabilire le distanze in campo, ma anche per rafforzare il morale dei due attaccanti e dell’intera squadra, in vista di una settimana che vedrà Cosenza e compagni impegnati mercoledì contro il Lecco e lunedì contro il Novara.

adv-889

Come a Poistoia l’Alessandria parte forte e dopo solo due giri di lancette ha un’occasione d’oro per passare in vantaggio: sugli sviluppi di un corner la palla arriva ad Arrighini, che sul filo del fuorigioco si fa murare da Tornaghi. L’Olbia risponde al 10′ con un colpo di testa di Pennington di poco fuori, ma al 15′ i Grigi sbloccano la contesa: Celia serve Corazza, che di piatto destro insacca sotto l’incrocio il suo primo gol con la maglia grigia. Due minuti dopo Blondett sfiora il raddoppio con un colpo di testa che colpisce la parte alta della traversa. I sardi si gettano in avanti alla ricerca del pari, ma le conclusioni di Pennington e Gagliano non inquadrano i pali difesi da Crisanto.

Nella ripresa mister Gregucci inserisce Mora al posto di Parodi, protagonista nel primo tempo di un spigoloso duello con Doradiotto, mentre nei sardi entra Biancu per Lella. Il raddoppio grigio arriva come un fulmine a ciel sereno: un retropassaggio sorprende Tornaghi, in posizione avanzata, che non riesce a riagguantare la sfera e lo trascina con sè in rete. Al 56′ l’Alessandria sfiora il tris, con Corazza che su assist di Arrighini colpisce il palo. A segnare invece è l’Olbia, grazie al tap in di Pennington sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gregucci inserisce Rubin al posto di Celia e la decisione si rivela subito vincente: è proprio il numero 33 grigio a servire Arrighini, che supera Tornaghi. Nemmeno un minuto dopo e l’Alessandria si porta sul 4-1, grazie al secondo gol di giorgnata di Corazza. A centrocampo entra Castellano, mentre poco dopo fanno il loro ingresso anche Di Quinzio e Poppa. Nel finale l’Olbia colpisce una traversa con il neoentrato Bianco, ma è l’Alessandria che sulle ali dell’entusiasmo preme con più intensità sull’acceleratore: all’89’ Rubin sfiora la cinquina con una bella conclusione al volo che scheggia la traversa.

adv-728