adv-313

ALESSANDRIA – PONTEDERA 2-0

Marcatori: Corazza (AL) al 36′, Arrighini (AL) al 50′

ALESSANDRIA – Torna il sorriso in casa Alessandria: i Grigi battono 2-0 il Pontedera e riassaporano il gusto della vittoria che mancava dal 4 ottobre. Proprio come in occasione del successo contro l’Olbia a segnare sono Corazza e Arrighini, in una gara in cui la squadra di Gregucci ha lungamente diretto le danze contro un’avversaria tutt’altro che materasso.

adv-702

Mister Gregucci cambia modulo, passando a un 3-5-2 speculare a quello degli ospiti: Crisanto in porta; Blondett, Prestia e Scognamillo in difesa; Casarini, Gazzi e Castellano a centrocampo, affiancati da Parodi a destra e Celia a sinistra; tandem d’attacco formato da Arrighini e Corazza.

L’avvio premia i grigi, che cercano subito il gol con Corazza: al 1′ la conclusione è debole e Sarri para comodamente, mentre al 2′ l’attaccante friulano non trova lo specchio della porta su assist di Casarini. Dopo un altro tentativo di Casarini, il Pontedera riesce a imbrigliare i padroni di casa, che si rivedono dalle parti di Sarri al 35′, quando il portiere classe ’99 deve allungarsi su un tiro da fuori di Castellano. E’ l’antipasto del gol: al 36′ Gazzi con un traversone perfetto trova sul secondo palo Celia, che al volo serve in area Corazza. Per l’attaccante grigio, da solo in area, è un gioco da ragazzi segnare il terzo gol stagionale. La risposta dei toscani è affidata a Stanzani, che da fuori area impegna Crisanto.

Nella ripresa l’Alessandria trova subito il raddoppio. Al 50′ Arrighini, uno degli ex di giornata, approfitta di un errore della retroguardia toscana e torna al gol che, come nel caso di Corazza, mancava dal 4 ottobre. I grigi continuano a premere sull’acceleratore e sfiorano il tris con Corazza, murato dalla difesa del Pontedera. Mister Maraia tenta di arginare la foga dei padroni di casa inserendo Milani, Barba e Benericetti e al 66′ Perretta colpisce la traversa. Nell’Alessandria entra Rubin al posto di Celia, ma dopo un’occasione sulla fascia destra con Corazza e Parodi, è ancora il Pontedera ad andare vicino al gol con Tommasini. Al 70′ fanno il loro ingresso anche Suljic ed Eusepi al posto degli applauditissimi Gazzi e Arrighini. L’Alessandria torna a rendersi pericolosa con Scognamillo, che in acrobazia sfiora il tris. Dopo gli ingressi di Chiarello e Mora al posto di Corazza e Parodi, è Eusepi a scaldare i guantoni di Sarri, che in tuffo nega la gioia del gol al numero 9 grigio.

adv-393